Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [MAIL BOMBING] Genova: il cinghialetto ucciso a sangue freddo. Gli attivisti: “Protestate”

[MAIL BOMBING] Genova: il cinghialetto ucciso a sangue freddo. Gli attivisti: “Protestate”

“Genova, 3 maggio 2017

Oggi questo cinghialotto terrorizzato è stato ucciso a sangue freddo dalla Ex Provinciale, ora sotto Regione Liguria. Poteva essere trasportato e accolto al Cras di Campomorone, ma non hanno dato il tempo di avviare la procedura.

Se volete esprimere la vostra indignazione questi gli indirizzi mail:

presidente@regione.liguria.it
assessore.agricoltura@regione.liguria.it
Per conoscenza (non responsabili del personale intervenuto):
gabsindaco@comune.genova.it
assambiente@comune.genova.it

Questa è una delle lettere che sono state inviate. Potete prendere spunto, modificarla o anche scrivere semplicemente due righe. L’importante è far sentire tante voci contrarie.

Oggetto: Da parte di un cittadino

Al Presidente della regione Liguria, Giovanni Toti
All’Assessore Regionale ad Agricoltura e Caccia, Stefano Mai

e p.c.
Al Sindaco di Genova, Marco Doria
All’assessore all’ambiente del Comune di Genova, Italo Porcile

Nella mattina del 3 maggio 2017 stato ucciso un cinghiale in pieno centro città, in area ospedaliera, sotto gli occhi di persone che sono rimaste sconvolte.

E’ possibile che questo sia l’unico modo di gestire la presenza di ungulati in città?

E’ normale sparare a due passi dalle finestre di un ospedale e lasciare un lago di sangue in un’aiuola?

Ha ancora valore l’ordinanza comunale che vieta gli abbattimenti se non come estrema soluzione e solo in caso di immediato pericolo (i testimoni parlano di un animale terrorizzato e inoffensivo)?

In altre Regioni non considerano vincolante il parere dell’ISPRA, perchè in Liguria non è possibile riportare questi esemplari lontano dai centri abitati, eventualmente previa sterilizzazione?

I cinghiali erano quasi scomparsi, ma poi li hanno introdotti nel secolo scorso per potersi divertire a cacciarli. E chi è la causa del problema, ora viene invocato per esserne la soluzione, nonostante innumerevoli studi che affermano come cacciandoli in realtà se ne aumenti diffusione e presenza. Anche gli esperti meno vicini ad una sensibilità animalista (vedi professor Andrea Marsan) riconoscono infatti l’inutilità di caccia e abbattimenti come metodo di riduzione del numero di ungulati, eppure nulla si è ancora fatto per la prevenzione, mentre si pensa solamente a sparare e ammazzare.

Basta guardare le foto delle alture di Genova di qualche decennio fa per capire chi è il vero invasore. Cemento ovunque, come un cancro che si insinua in ogni vallata.

Questi animali in città non devono stare, è vero, ma se fossimo davvero CIVILI troveremmo soluzioni incruente, poichè il loro terrore e la loro sofferenza sono esattamente gli stessi che proveremmo noi nei loro panni.

Ma purtroppo empatia e compassione sono ormai estranei ai ragionamenti umani. E le conseguenze si vedono ogni giorno, basta leggere un giornale a caso o guardare un TG. E’ questo il vero problema, non qualche animale o animalista.

A nome di numerosi cittadini esprimo quindi tutto il mio disgusto e il mio dissenso verso questi metodi barbari e incivili. Le elezioni sono vicine, non mancherò di ricordarmi di questo anche nella cabina elettorale.

Con profonda disistima,
Nome Cognome”.

Appello riportato da Animalisti Genovesi sulla pagina Facebook ufficiale, a questo link. Vi consigliamo di seguire la pagina per reperire ulteriori aggiornamenti su quest’ennesima storia di violenza.

Nella foto: il cinghialetto ucciso e ciò che è rimasto a terra dopo il prelievo del suo corpo (fonte Animalisti Genovesi su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Io l’ho mandata due giorni fa se vedete lo sguardo di questo cinghialino è impaurito,l’hanno ucciso a sangue freddo,sono la peggiore specie di criminali!

  2. Stravergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Serena lapenna

    Vergogna. .

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com