Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Australia: trovati uccisi 3 rari ornitorinchi. Due sono stati decapitati

Australia: trovati uccisi 3 rari ornitorinchi. Due sono stati decapitati

Le autorità australiane parlano di “atto spregevole di crudeltà” riferendosi alla brutale uccisione di tre ornitorinchi i cui corpi sono stati ritrovati ad Albury, nel Nuovo Galles del Sud, all’interno di un parco botanico. In particolare, due di questi animali, timidi e mansueti e tra l’altro anche in via di estinzione, sono stati decapitati.

Secondo le analisi necroscopiche, sarebbe accertato che la decapitazione non sia avvenuta a seguito dell’aggressione di un altro animale non umano. In pratica, gli assassini siamo noi.

Commenta la guardia forestale Hazel Cook, che ha prelevato i corpi: “Si può vedere dove hanno tentato di segare le vertebre. Non abbiamo alcuna idea del perché qualcuno voglia fare una cosa del genere, soprattutto a una creatura gentile come un ornitorinco. Non si è trattato di una volpe. Ci piacerebbe tanto sbagliare. Ci piacerebbe tanto sapere che nessun essere umano farebbe mai una cosa simile. Ma non credo che sia possibile”.

Un portavoce del parco fa presente che le uccisioni sono avvenute tutte nelle ultime settimane: “Questi animali sembrano essere stati uccisi deliberatamente con uno spregevole atto di crudeltà nei confronti di uno degli animali più amati d’Australia”.

Secondo il Guardian, è possibile che gli aguzzini si siano dapprima serviti di una trappola per catturare gli animali che, al momento della morte, erano tutti in ottime condizioni di salute.

Nella foto: un ornitorinco (repertorio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com