Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Viterbo: decapitò pecore, sfregiò un cavallo e altro ancora. Condannato

Viterbo: decapitò pecore, sfregiò un cavallo e altro ancora. Condannato

Un uomo di 45 anni, Stefano Radicetti, è stato condannato a Cellere, in provincia di Viterbo, a un anno e mezzo di reclusione e 4500 euro di provvisionale. E’ stato ritenuto responsabile di aver decapitato le pecore del vicino di casa, di aver sfregiato uno dei suoi pony con un coltello e di aver fratturato la mandibola a uno dei suoi cavalli. Lo riporta TusciaWeb.

Secondo la fonte, lo stesso Radicetti si era reso responsabile nel 2012 anche per il rapimento, le minacce e l’aggressione ai danni di un assessore di Cellere, a dimostrazione – casomai vi fosse ancora la necessità di ribadirlo – dello stretto legame che intercorre tra violenze interspecifiche e violenze intraspecifiche: la brutalità sugli animali è davvero il tirocinio di quella contro gli uomini, come affermato già da Publio Ovidio Nasone.

Ad emettere la sentenza è stata la giudice Silvia Mattei, chiamata a giudicare Stefano Radicetti non solo per il reato di maltrattamento e uccisione di animali, ma anche di stalking relativamente agli episodi avvenuti nel 2010.

Il proprietario degli animali uccisi era un 54enne al quale Radicetti fece trovare sgozzate e decapitate quattro pecore nella notte tra il 7 e l’8 aprile. La notte seguente, picchiò sul muso un cavallo del vicino tanto forte da spezzargli la mandibola. Successivamente se la prese con il pony, che venne sfregiato con una lama sul lato sinistro del collo.

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Francamente non lo trovo una condanna equa x quello che ha fatto questo criminale. Come minimo 20 anni doveva prendere e 50’000 di multa come minimo, anche se non si puó assolutamente cuantificare in denaro il massacro di Animali.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com