Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / La Cina annuncia il bando al commercio di avorio entro il 2017

La Cina annuncia il bando al commercio di avorio entro il 2017

distruzione-dellavorio

Finalmente, dopo infinite richieste da parte della comunità ambientalista e animalista mondiale, la Cina ha annunciato la propria intenzione di mettere fine al commercio di avorio. Il bando dovrebbe avere luogo entro la fine del 2017.

Secondo quanto riportato, tra gli altri, dalla BBC, i conservazionisti hanno definito la decisione “storica” e “capace di cambiare le carte in tavola” per il futuro degli elefanti, ormai drammaticamente sull’orlo dell’estinzione completa.

La scelta del colosso asiatico è il risultato della recente convention del CITES, tenutasi in Sud Africa nell’ottobre del 2016.

Vale la pena ricordare che la sola Cina detiene il vergognoso primato mondiale del mercato dell’avorio, attestabile con una percentuale che raggiunge il 70% del traffico. In Cina, un chilogrammo di avorio può raggiungere il valore di quasi mille euro.

Secondo quanto reso noto dal Consiglio di Stato cinese, la lavorazione commerciale e la vendita di avorio avranno fine entro il prossimo 31 marzo, dopodiché si procederà alla cancellazione formale di tutte le attività impegnate in questo settore, di fatto affossando completamente il traffico entro la fine del 2017.

Commenta WWF: “Un annuncio storico, che segna la fine del primario mercato dell’avorio a livello mondiale e che implementa sensibilmente gli sforzi per interrompere il bracconaggio di elefanti in Africa”.

Il Natural Resources Defense Council ringrazia la Cina per la “grande leadership” che sta dimostrando nella risoluzione del problema: “Disporre una scadenza tanto aggressiva per chiudere il più grande mercato domestico di avorio del mondo è globalmente significativo. Si tratta di un vero cambiamento che potrebbe rappresentare la chiave di volta per fermare l’estinzione degli elefanti”.

Staremo a vedere se, nella pratica, una tale decisione porterà i significativi cambiamenti che tutti si aspettano.

Nella foto: distruzione di tonnellate di avorio in Kenya nell’aprile 2016 (fonte BBC).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Una notizia importante per tutto il mondo.Questo dimostra come il mondo stà in mano alle grandi potenze mentre l’Europa si fa le lotte interne.

  2. scienziati……non avete capito che tutto questo significa che ormai questo animale si estinguera` a breve…..questa notizia e` la conferma, mi dispiace……educate educate educate…….

  3. Voglio sperarci ma la cultura è difficile da eradicare e comunque sia dove si fanno enormi profitti si tende a continuare quindi poco ci credo a livello fattivo.

    Immagino già il commercio estremo del mercato nero che subentrerà…

  4. E’ già qualcosa……. sperando sia vero….. e soprattutto che lo mettano in pratica…….
    La Cina per quanto riguarda gli animali è indietro mille anni……..
    Non hanno nessun rispetto, si pensi ai cani e gatti bolliti vivi o bruciati coi cannelli ancora coscienti……
    Sembra una assurdità ma purtroppo è tutto vero…….
    Mi auguro che tutto finisca e a breve tempo… bisogna fare pressione affinche’ quella gente LA SMETTA
    di fare quello che fa senza nessuno scrupolo…….
    Anche l’Italia politicamente dovrebbe intervenire…….ma che dico????………
    Non interviene neanche per condannare i nostri……MAH……..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com