Home / Cronaca / Pordenone: l’aguzzino di animali che ha per le mani il suo settimo cane

Pordenone: l’aguzzino di animali che ha per le mani il suo settimo cane

Lampo

È una storia sgradevole quella che arriva da Pordenone, dove un ragazzo di 20 anni già al centro di vari procedimenti penali per maltrattamento di animali e lesioni personali continua ad acquistare cani mano a mano che le autorità gliene sequestrano. La denuncia di quanto sta accadendo è avvenuta con l’intervento di LAV, che ha inviato diffida al Comune richiedendo l’emanazione di una ordinanza che, di fatto, vieti all’aguzzino di detenere animali.

Attualmente, il ragazzo è in possesso del settimo cane: filmati e fotografie sono già stati consegnati al comando di polizia locale, e immortalano l’animale legato alla porta di casa con un guinzaglio cortissimo, terrorizzato dal suo “padrone” che, poco distante e furibondo, distrugge a calci una cassetta delle lettere.

I due cani che hanno preceduto quello attuale – ossia il quinto e il sesto, rispettivamente un border collie e un amstaff – sono stati entrambi posti sotto sequestro dalla polizia. Il primo e il secondo cane vennero ritrovati in find di vita. Il terzo, in pessime condizioni al momento della presa in custodia di OIPA. Nulla da fare, invece, per il quarto cane del ventenne, un Rottweiler che non è mai stato ritrovato.

LAV considera ora urgente che il prefetto intervenga “con i provvedimenti ritenuti più opportuni, qualora il Comune non si attivi urgentemente come richiesto, a tutela dell’incolumità delle persone e degli animali, al fine di scongiurare e prevenire il ripetersi sul proprio territorio di sistematiche violazioni di legge e commissioni di reati in danno di persone, animali e cose”.

Il ventenne è, in effetti, molto violento anche nei confronti dei suoi simili e lo scorso anno aveva aggredito un passante che aveva cercato di impedirgli di maltrattare l’amstaff. L’uomo si riprese dopo venti giorni di prognosi. Gli stessi vicini di casa del ragazzo sono terrorizzati da lui.

LAV, che ha richiesto l’intervento del municipio già nel giugno del 2015, parla di “comportamento negligente dell’amministrazione comunale che si trincera dietro scuse inaccettabili quali la presunta non legittimazione del sindaco a emanare l’ordinanza richiesta. Un Comune che non solo non risponde alle mie istanze, ma a quelle della collettività che è oramai indignata (a dir poco) e piuttosto preoccupata anche per la propria incolumità, visto che si espone in prima persona. Il comportamento del Comune è uno schiaffo alle leggi vigenti in materia, ma anche al lavoro che si è fatto in tanti anni a Pordenone”.

Si attendono sviluppi sulla vicenda.

Nella foto: Lampo, il border collie salvato (fonte MessaggeroVeneto).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Gentile Anna, se non lo vedi pubblicato, è perché non è stato reso noto.

  2. Per favore divulgate il nome e cognome di questo pazzo !!!!

  3. In pratica è uno psicopatico o schizofrenico,ci stanno gli estremi del TSO ma cmq già ha dei procedimenti penali,è facile che lo interdicono poi si deve vedere se tiene una famiglia.

  4. Antonio Sorrentino

    Persone del genere non devono avere la possibilita’ di operare in questo modo. Le istituzioni devono intervenire senza “buonismi”!!!!

  5. ma si puo sapere il nome e divulgarlo cosi fra gli animalisti,io divido questi nominativi di pazzi con i volontari,sarebbe una buona cosa ,o perlomeno la citta ‘ di questo farabutto

  6. Ma cazzarola, fate intervenire l’universo mondo, ma toglietegli subito il cane!!!!!!!

  7. TSO come minimo, ma perchè non vogliono intervenire?
    E’ una questione di ordine pubblico, deve essere internato immediatamente, si devono prendere subito provvedimenti drastici, prima o poi ammazza qualcuno, magari aggredisce qualche bambino o qualche donna, e poi?

  8. Questo è un pazzo pericoloso socialmente! Quanto ci mettono a sbatterlo in galera? Cosa stanno aspettando, che faccia una carneficina??

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.