Home / Addii / Sassari: rapiti asinelli. I resti macellati abbandonati lungo la strada

Sassari: rapiti asinelli. I resti macellati abbandonati lungo la strada

Sono stati uccisi e macellati quasi subito gli asinelli rapiti nelle campagne tra Ploaghe e Codrongianos, nel sassarese.

La notizia è stata riportata dal quotidiano La Nuova Sardegna, che spiega che gli animali sono spariti poco prima di Natale, e che le loro carni sono state quasi certamente rivendute nel mercato clandestino. I resti macellati sono stati poi gettati lungo la strada, dove sono stati ritrovati in questi giorni: si tratta, chiaramente, di parti del corpo degli animali considerate non edibili e quindi non destinate alla vendita.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri. Gli animali spariti sono stati, in tutto, quattro e da subito i proprietari hanno manifestato timore per la loro sorte, non escludendo che l’abigeato fosse avvenuto su commissione.

A quanto sembra, infatti, la carne d’asino è molto richiesta.

I resti degli animali sono stati ritrovati all’interno di alcuni sacchi neri dell’immondizia gettati ai bordi della strada, non lontano dalle aree da cui gli animali erano stati prelevati dai loro aguzzini. Sarebbero però stati uccisi e macellati altrove.

Nella foto: i resti ritrovati (fonte La Nuova Sardegna).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Magari si strozzassero, simpaticamente però.

  2. E se anche trovassero questi assassini cosa pensate che gli faranno? Con le leggi che ci sono in questo disgraziato paese, soprattutto quando si tratta di reati contro gli animali, forse un buffetto sulla guancia !

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.