Home / Cronaca / Veneto: da gennaio in vigore la legge che proibisce di detenere i cani a catena

Veneto: da gennaio in vigore la legge che proibisce di detenere i cani a catena

A partire dal 9 gennaio 2015 detenere un cane a catena sarà proibito in tutta la Regione Veneto. È infatti prevista per quella data l’entrata in vigore della legge regionale, approvata nel giugno 2014, che sancisce il divieto dell’utilizzo della catena “o di qualunque altro strumento di contenzione similare, salvo che per ragioni sanitarie o per misure urgenti e solamente temporanee di sicurezza, documentabili e certificate dal veterinario curante”.

La notizia è stata data dal quotidiano La Tribuna di Treviso e rilanciata dal magazine online NelCuore.

Di fatto, gli animali potranno essere detenuti all’interno di giardini o recinzioni, ma non legati.

I proprietari veneti avrebbero ora sei mesi di tempo per adeguarsi alle nuove norme ma, secondo ENPA, è sospetto che non si vedano “cantieri aperti per la costruzione di recinti” nella regione.

“Di tutto ciò non vi è traccia”, commenta Adriano De Stefano di ENPA, “e a meno di un mese dalla scadenza sono ancora pochissimi i proprietari che sanno dell’obbligo. Sarebbe stato compito delle amministrazioni comunali comunicare la novità ai propri cittadini, ma sono meno delle dita di una mano i Comuni che si sono sentiti in obbligo di farlo”.

Allo stesso modo, la Giunta Regionale avrebbe dovuto emanare un regolamento che indicasse “gli specifici requisiti delle strutture e delle recinzioni volte al ricovero dei cani e dei gatti, e le modalità di custodia degli animali di affezione, con disposizioni specifiche per la custodia dei cani da parte dei privati”. Tuttavia, questo documento non sarebbe mai stato diffuso.

Secondo ENPA, che parla di “ennesimo pasticcio all’italiana”, il paradosso si mostrerà appieno quando “la polizia locale dovrà far rispettare l’articolo, sanzionando il proprietario dell’animale con l’ammenda da 100 a 300 euro ma, allo stesso tempo, non saprà dare indicazioni sulla dimensione del recinto”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

14 Commenti

  1. I.cani.tenuti.come.dei.bambini.chi.maltratta.deve.pagare

  2. E secondo voi una multa sa 100 €,sempre che venga fatta fa da deterrente per criminali che legano i loro cani con una catena ,spesso corta ,che non permette al cane neanche di girarsi, gli costa meno che recintare.

  3. A catena le palle di chi ce li mette, se sono uomini…la lingua se sono donne..con un bel gancio per macellai…

  4. meno male che sto in appartamento

  5. un cane…non deve stare a catena…se sta bene dov’è…ne scappa ne fa danni…xcio se fossi nel sig. Mattia…non mi porrei nemmeno certe domande…congratulazioni..

  6. io veramente pensavo ke questa legge fosse gia in vigore e x fortuna non mi capita di vedere cani alla catena xke se mi capita faccio subito una segnalazione….ma poi scusate ke significa ke non si sa come tenere un cane! ki da una casa ad un animale dovrebbe farlo esclusivamente x amore e quindi dovrebbe anke venire naturale e spontaneo farlo vivere in casa con la famiglia…!!!! qualsiasi sia la sua stazza ovviamente

  7. Quindi meglio rinchiudere il cane in un box di 2 metri per 2 metri piuttosto che lasciarlo legato ad una catena e dargli la possibilità di uno spazio di decine di metri quadrati??!! Non sempre è possibile costruire dei box ed avere lo spazio per farlo..

  8. C’è un divieto, che è molto chiaro, ma c’è anche un obbligo, che invece non è per niente chiaro.
    Come devono essere tenuti i cani?

  9. Peccato,non venga publicizzata

  10. I controlli li possiamo fare noi e segnalare all’Enpa e alla polizia locale.

  11. Lo so, Johnny, purtroppo. E comunque in Italia i comportamenti civili non rientrano nel modo di vivere di chicchessia, anche in forza della non presenza di chi dovrebbe eseguire i dovuti controlli ed invece non lo fa, o delega ad altri il proprio dovere.
    Un abbraccio.

  12. E speriamo che questa delibera non venga disattesa, come succede ad altre riguardanti gli animali, tanto per cambiare!

  13. Ho il vago sentore che non ci saranno controlli, poche multe, e quanto altro.
    Chissà perchè mi viene da pensare sempre male, chissà perchè.

    Eli, il signore nonostante i suoi grandissimi sforzi è stato egregiamente preso in giro dai governanti, che vergogna!!!

    Spero tanto che sia una cosa buona, non fraintendetemi, ma secondo me è una questione culturale difficile da eradicare con multicine e richiami, a seguito di controlli…semmai e quando li faranno…

  14. Molto bene! E spero che i cani siano liberati dalle catene anche in Emilia Romagna, se non altro in onore di quanto si è battuto Davide Battistini.

    http://www.gonews.it/2014/03/12/davide-battistini-da-50-giorni-sciopero-della-fame-voglio-che-i-cani-siano-liberati-dalle-catene-in-emilia-romagna/

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.