Home / Cronaca / Dog’s Hostel un anno dopo il sequestro. Il bilancio di Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Dog’s Hostel un anno dopo il sequestro. Il bilancio di Lega Nazionale per la Difesa del Cane

“E’ trascorso poco più di un anno da quando, il 15 novembre del 2013, su denuncia della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, il Nas di Bari e la task force del Ministero della Salute, coordinata da Rosalba Matassa, entrarono al Dog’s hostel – canile lager di Trani – e si trovarono di fronte a una specie di girone infernale nel quale stavano ammassati 600 animali, tra cui volatili, suini e oltre 500 cani, tutti quanti in condizioni che definire pietose è un eufemismo.

La struttura venne posta immediatamente sotto sequestro e la custodia giudiziaria fu affidata alla LNDC nella persona del Consigliere Nazionale Emma Melica. Di questo caso si è occupato anche Edoardo Stoppa dedicandogli due servizi su Striscia la Notizia . Un’azione importante, dunque, frutto di un percorso davvero difficile che l’Associazione, ancora oggi, sta portando avanti senza sosta grazie all’operato dei volontari presenti all’interno della struttura, capitanati da Sabina Di Giacomo, presidente della LNDC di Canosa di Puglia. Ed è sempre grazie a loro che molte, anzi moltissime cose sono radicalmente cambiate.

Nonostante l’ostruzionismo quotidiano messo in atto dall’ex gestore e le condizioni disastrose del luogo in cui venivano tenute recluse quelle povere anime, LNDC e i suoi inarrestabili e infaticabili volontari hanno letteralmente rivoluzionato la situazione. I volatili sono stati tutti trasferiti presso fattorie didattiche e “no kill” dove vivranno fino alla fine dei loro giorni ben nutriti e accuditi con affetto. E i cani? Qualcuno purtroppo non c’è la fatta ma oltre 250 di loro hanno trovato una felice sistemazione presso famiglie adottive, che li trattano con l’amore che mai avevano conosciuto, oppure sono stati “accasati” in rifugi dell’associazione nei quali, in attesa di un’adozione consapevole, la loro esistenza è contrassegnata da una alimentazione adeguata, cure mediche, cucce confortevoli e tante coccole. Ad oggi 249 cani sono ancora ospiti del Dog’s hostel, ma anche per loro tutto è cambiato. Non accade più che debbano soffrire fame e sete o vivere sommersi dal lerciume, infestati dai parassiti, afflitti da patologie non curate. Dire che sono rifioriti non è assolutamente un’esagerazione.

“Ora sono in peso forma, curati e sterilizzati; i malati in gran parte guariti e quelli affetti da patologie croniche sono sotto costante terapia. In una zona appositamente creata allo scopo, uno staff di educatori cinofili sta svolgendo, gratuitamente e con ottimi risultati, un lavoro di riabilitazione dei soggetti più problematici: randagi o nati all’interno della struttura e che quindi, non avendo mai avuto rapporti con gli umani, presentavano chi sintomi di aggressività chi di paura. Proprio per questo molti di loro sono ancora al Dog’s hostel come pure gli esemplari di taglia grande, sempre più difficili da collocare. I suini, anch’essi in gran parte sterilizzati, verranno presto trasferiti in luoghi idonei e sicuri dove nessuno penserà a trasformarli in salumi “. – racconta la custode giudiziaria Emma Melica.

“Sulla vicenda del Dog’s Hostel Lega del Cane ha presentato una denuncia alla magistratura per la quale saranno chiamati a rispondere tutti coloro che hanno causato e permesso una situazione tanto grave quanto illegale. – afferma Piera Rosati, presidente nazionale LNDC – Non ci arrenderemo fino alla conclusione di questa vicenda, quando tutti gli animali saranno collocati in rifugi degni, o meglio, come auspichiamo, non avranno trovato il calore di una vera famiglia. Il mio grazie va ai volontari della Lega del Cane di tutta Italia che si sono prodigati e sacrificati accogliendo tanti animali, molti dei quali malati”.

Comunicato stampa ricevuto da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. sono angeli ce ne vorrebbero adecine di queste persono li ammiro tantissimo

  2. Non ho parole adeguate per esprimere tutta la mia ammirazione ai Volontari per quanto hanno fatto e fanno per queste creature, grazie, grazie, grazie! Ma non ho nemmeno parole per esprimere il mio odio per il gestore di questo lager e inoltre ho idea che non pagherà a sufficenza la sua crudeltà visto lo stato dell'”ingiustizia” italiana per chi si macchia di questi orrori verso gli animali.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.