Home / Addii / Vicenza: lascia la capra ad agonizzare per 15 giorni. Denunciato

Vicenza: lascia la capra ad agonizzare per 15 giorni. Denunciato

È stato denunciato, il proprietario della capra trovata agonizzante (e successivamente deceduta) a San Vito Leguzzano, in provincia di Vicenza.

Secondo quanto riportato da Il Giornale di Vicenza l’uomo avrebbe permesso che l’animale soffrisse, non curato, per almeno quindici giorni e la denuncia per maltrattamento di animali sarebbe stata depositata proprio dalla ULSS 4 che ha tentato, inutilmente, di salvare la capretta.

La vicenda è avvenuta qualche settimana fa, quando alcuni residenti della zona hanno udito i lamenti dell’animale. La capra, un esemplare tibetano, era da giorni immobile in mezzo a un campo a causa di ferite diffuse al busto e a una zampa, abbandonata a sé stessa sotto le intemperie.

Inutile precisare che, come troppo spesso accade, i residenti del posto hanno dovuto faticare non poco a trovare qualcuno che volesse intervenire per prestare soccorso all’animale. Infine, dopo numerose telefonate e due giorni di attesa, è finalmente giunto sul posto un sanitario dell’ULSS 4 che si è trovato di fronte una scena raccapricciante. Al momento del recupero, infatti, la capretta si presentava in condizioni gravissime, con piaghe e ferite ormai in stato di avanzata infezione.

Nella documentazione dell’ULSS si legge che “il veterinario in servizio ha rilevato che l’animale, pur essendo in quel momento ricoverato in un ambito riparato, si presentava bagnato fradicio, in decubito laterale, versando in un preoccupante stato di ipotermia”. La capra risultava inoltre “poco reattiva” e mostrava una “infestazione generalizzata di larve di mosca, in particolare sul dorso e negli orifizi posteriori, nonostante il proprietario sostenesse di aver provveduto, in mattinata, a un intervento terapeutico”.

Inutili, a quel punto, le cure: l’animale è morto dopo due giorni di agonia.

Al proprietario è stato contestato di non aver provveduto alle cure. Per questo dovrà ora rispondere del reato di maltrattamento di animali.

Nella foto: la capra deceduta (fonte Il Giornale di Vicenza).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. e adesso legatelo ad un palo, dategli due legnate e lasciatelo così per 15 giorni all’aperto

  2. Le generalità di questa splendia persona? E anche dei sederi piombati che hanno impiegato 2 giorni + 2 a schiodarsi dalle sedie per i troppi impegni immagino…a base di panettoni e spumanti…

  3. Il proprietario. Va legato ad un palo per 15gg come la capra…..non per modo di dire o le solite chiacchere degli “indignati”….dico sul serio….qui ci siamo ridotti con tutto sto garantismo, sto buonismo….questa gente va punita severamente, non dico con la morte ma con qualcosa che rimanga impresso nel tempo, come mutilazione di un arto oroba del genere…..

  4. Potevano addormentarla subito anziché farla continuare ad agonizzare, è roba da pazzi!

  5. Ciao Johnny, sì, è morta dopo due giorni da agonia a partire dal recupero, che è avvenuto dopo 2 giorni di segnalazioni, che seguivano 15 giorni di incuria.

  6. Chiedo scusa, non ho capito se la capretta è morta dopo 2 giorni di agonia dalla visita del veterinario competente, in tal caso sarebbe una follia, dato che non ci vorrebbe troppo a capire che si poteva mettere a dormire in caso sia così.

  7. Eh già Barbara! Io lo ripeto da tempo: se non c’è la televisione o il fotografo di turno a riprendere, (con, ovviamente, tutto l’indotto che poi ne deriva), col cavolo che le solite benemerite si danno da fare!!!!!!

  8. spero che questa cosa orrenda sia punita

  9. L’intervento doveva essere immediato perchè dopo due giorni?

  10. grazie a tutte quelle associazioni e/o istituzioni che tempestivamente dopo solo infiniti giorni si sono alzate dalla calde sedie ,auguro loro di passare un buon natale quanto la gioia della capretta in attesa del loro intervento……

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.