Home / Cronaca / Spagna: denunciato per aver tentato di impiccare il suo galgo a un albero

Spagna: denunciato per aver tentato di impiccare il suo galgo a un albero

Un uomo è stato identificato dalla Guardia Civil e denunciato per maltrattamento di animali per aver tentato di impiccare il suo cane, un galgo. È accaduto in Spagna, a Jaén, e non si tratta di un atto di crudeltà inusuale poiché i levrieri spagnoli, spesso utilizzati dalla caccia, sono sfortunatamente (e “tradizionalmente”) oggetto di violenze incredibili.

Le indagini della Guardia Civil sono cominciate quando il cane, in fin di vita, è stato consegnato all’associazione animalista Magina Animal: è bastata una accurata visita dal veterinario per assodare che il galgo, una femmina, era stato impiccato e aveva rischiato di morire per asfissia da strangolamento. Le gravi lesioni al collo, fortunatamente, si stanno rimargineranno e l’animale vivrà.

L’investigazione da parte delle forze dell’ordine ha portato in breve tempo all’individuazione del responsabile, che riceverà tuttavia una punizione esclusivamente amministrativa.

Nella foto: il galgo dopo il soccorso (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. il concetto di civiltà non esiste più, evidentemente… non per la specie umana almeno…

  2. E’ anche colpa nostra perchè accettiamo di fare una unione con questi paesi pensando solo alla moneta e non ai diritti,è come un paziente schizofrenico dove la mano destra non si trova con la sinistra.Stato dei fatti:Europa sottto il controllo tedesco e tutti gli altri zitti!Cioè quello che volava Hitler solo che loro lo stanno facendo con mezzi non bellici.

  3. Il problema è che questi in galera non ci finiscono mai.

  4. come dice Rosanna,questa si è salvata,ma a pensare tutti quelli che non ce la fanno è orribile…..

  5. Concordo con Rosanna quante di queste creature fanno una fine atroce? In Spagna purtroppo non c’è amore verso gli animali: le corride, le tante feste nelle quali si torturano asinelli, vitellini, le perreras e via elencando.

  6. Poveri levrieri, animali bellissimi, in balia di delinquenti assassini cacciatori! Questa si è, fortunatamente, salvata, ma quanti faranno una fine orrenda? Speriamo che un barlume di civiltà si affacci al cervello di quei mostri e che la smettano con queste orribili tradizioni cazzute!!!!! Siamo nel terzo millennio, trogloditi!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.