Home / Cronaca / Pescara: gettato nel cassonetto cane con microchip. Sequestrato al proprietario

Pescara: gettato nel cassonetto cane con microchip. Sequestrato al proprietario

Pescara – Billy, buttato nel cassonetto della spazzatura. Intervento delle Guardie Zoofile della Lega del Cane.

La fortuna per Billy si è materializzata quando verso le 11 di sera uno studente dell’Università di Pescara ha deciso di andare a depositare la spazzatura nell’apposito cassonetto. Vedendo muoversi qualcosa sul fondo si è insospettito. Così, guardando meglio ha scoperto uno spaventatissimo simil pincher gettato via come immondizia.

Il giovane si è immediatamente calato all’interno e ha recuperato il piccolo che gli ha subito leccato il naso. Vista l’ora tarda è rientrato in casa portando con sé quel fagottino di pelo per rifocillarlo e dargli ospitalità per la notte. Poi il mattino successivo si è messo in moto per denunciare quanto accaduto alle Guardie Zoofile della LNDC.

Accorse sul posto le Guardie Zoofile, hanno controllato accuratamente Billy che era in buone condizione di salute – evidente il tempo intercorso fra il suo violento abbandono e il ritrovamento era stato brevissimo – e si accorto che il cane, di circa un anno di età, era provvisto di microchip. A quel punto risalire all’intestatario non è stato difficile. Si trattava di una persona residente a San Giovanni Teatino, un paese a pochi chilometri da Pescara ma appartenente alla provincia di Chieti.

Recatesi presso l’abitazione dell’intestatario del cane le GZV si sono trovate di fronte ad una persona che negava di aver “gettato via” l’animale ma sosteneva di averlo dato a un amico di cui però si ostinava a non voler dare le generalità, a costo di doversi assumere le responsabilità del caso. In compenso voleva che a tutti i costi Billy gli venisse restituito. Richiesta ovviamente assurda. Anche perché dalle indagini svolte pare che Billy fosse il classico animale giocattolo preso per trastullare i figli e divenuto “ingombrante” una volta cresciuto e non più disposto a sopportare i “divertimenti” eccessivamente cattivi dei bambini.

Posto sotto sequestro e dato in affidamento ad una famiglia stupenda, ora per Billy non soltanto l’odissea è finita e vive felice la sua nuova vita ma, nella cagnolina che già abitava in quella casa ha anche trovato una grande amica.”

Comunicato ricevuto dalla sezione pescarese della Lega Nazionale per la Difesa del Cane con preghiera di pubblicazione.

Nella foto: Billy (fonte diretta Lega del Cane).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Grazie di cuore a tutte le persone che lo hanno portato in salvo e adottato!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.