Home / Cronaca / Napoli: salvata una lupa vittima di una trappola per cinghiali. Amputata una zampa

Napoli: salvata una lupa vittima di una trappola per cinghiali. Amputata una zampa

Le guardie zoofile OIPA hanno portato hanno nelle scorse ore soccorso una lupa rimasta vittima di una trappola per cinghiali.

Il fatto è avvenuto a Polvica di Nola, in provincia di Napoli.

OIPA ha reso nota la vicenda sulla sua pagina Facebook, sottolineando come i lupi siano tutelati da stretti programmi di conservazione ma, di fatto, “sempre più vittima dell’uomo”. E ribadisce la sua volontà di “demolire la leggenda del lupo cattivo, diffondendo una corretta informazione sull’etologia di un animale perseguitato fino al rischio di estinzione”, sottolineando che questo grande predatore è ancora pesantemente esposto a “numerosi pericoli. Si stima infatti che ogni anno, in Italia, muoiano più di cento individui”.

La lupa rimasta vittima della trappola per cinghiali è stata soccorsa dopo diverse ore. Al momento del ritrovamento, purtroppo, la zampa rimasta ferita risultava già in necrosi e pertanto è stata necessaria l’amputazione dell’arto.

Tuttavia, OIPA dichiara che non appena starà meglio sarà liberata nel Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo, dove sarà monitorata dagli esperti del progetto Life WolfNet per la tutela del lupo appenninico.

L’associazione sporgerà denuncia segnalando la presenza di trappole illegale sul territorio in cui è stata trovata la lupa.

Nella foto: la lupa soccorsa (fonte GuardieZoofile).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. La cosa brutta è che adesso è svantaggiata, ma la cosa veramente triste è che questi infami assassini non finiscono mai in galera!

  2. ma……sinceramente sono perplessa…….una lupa in libertà con tre zampe…….io con tutta la mia ignoranza non ci proverei a farlo,….anche solo se si dovesse difendere…..oltre il cibarsi….non capisco!!

  3. La gente che mette queste trappole sarebbe da fucilare alla schiena!Lunga vita alla lupa!

  4. Non sappiamo che dire. attendiamo delucidazioni sulla vicenda, e soprattutto di sapere come sta quest’anima.

  5. Cristina Patelli

    Gentilissimi, mi chiedo sinceramente come possa sopravvivere una lupa da sola (quindi senza nemmeno il supporto del branco) e con un arto amputato che deve cacciare, correre, camminare a lungo…
    Mi auguro che non ci sia superficialità nella soluzione proposta…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.