Home / Cronaca / LAV: “Che fine hanno fatto i cuccioli di Daniza? Basta vaghezza”

LAV: “Che fine hanno fatto i cuccioli di Daniza? Basta vaghezza”

LAV chiede a gran voce alla Provincia di Trento di fornire informazioni certe sulle condizioni dei due cuccioli di Daniza, l’orsa uccisa alla fine dell’estate da una dose eccessiva di anestetico a seguito di una presunta aggressione ai danni di un fungaiolo.

Secondo la Lega Anti Vivisezione, i due piccoli potrebbero non superare l’inverno e, tra l’altro, l’esemplare che era stato catturato assieme alla madre ha perso la marca auricolare che permetteva di monitorarne gli spostamenti, che ora si baserebbero solo su contatti visivi o fototrappole.

“Sollecitiamo la Provincia a fornire realistiche rassicurazioni sulla sorte degli orsi e un impegno concreto a garantire la loro cura anche in futuro”, dichiara LAV, che sottolinea come negli scorsi due mesi e mezzo vi siano stati solamente “cinque aggiornamenti, talvolta parziali come l’ultimo del 13 novembre”.

“Non sono affatto rassicuranti le otto pagine di documentazione che costituiscono le Linee Guida per la gestione dei cuccioli redatte dalla Provincia di Trento: benché siano state scritte con il supporto dell’ISPRA, che è l’autorità scientifica italiana in materia di conservazione e gestione della fauna selvatica, e in contatto con il Corpo Forestale dello Stato, questo documento conclude in modo a dir poco sconcertante che la probabilità che entrambi i cuccioli di Daniza superino l’inverno prossimo si può stimare attorno al 50%”.

Per LAV le conclusioni sono paragonabili a “tirare a sorte con la monetina: la probabilità che vada bene o male è la stessa”, e chiede alla Provincia di Trento “meno vaghezza e l’impegno a prendersi cura di questi animali in maniera attiva. Non faremo calare il sipario dell’oblio sulla sorte dei cuccioli e chiediamo che la Procura della Repubblica si avvalga di tutte le inchieste realizzate sull’uccisione della madre, sia dei corpi di polizia che dei veterinari”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Questi 2 cuccioli sono stati condannati a morte quando la madre è stata uccisa.

  2. spero che siano vigilati perché nessuno possa fare loro del male

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.