Home / Cronaca / Grosseto: col cane al guinzaglio strattonato, fatto volare in aria, picchiato e sospeso

Grosseto: col cane al guinzaglio strattonato, fatto volare in aria, picchiato e sospeso

Ha finito con l’essere filmato e diffuso, il maltrattamento ai danni di un cane da parte di tre ragazzi che lo stavano portando a passeggio.

La vicenda è avvenuta a Grosseto, quando un testimone si è accorto della violenza che stava subendo l’animale, al guinzaglio in un parco: il ragazzo che lo teneva al guinzaglio dapprima lo ha trascinato, poi lo ha strattonato per il collo e infine letteralmente fatto volare per aria, come una bambola di pezza. Poi, non contento, ha preso a calci la bestiola che, comprensibilmente, si era rannicchiata per il terrore e rifiutava di camminare ancora, sollevandola poi per il collo e semi-strangolandolo.

Il gravissimo maltrattamento è avvenuto a pochi passi dalla Questura di Grosseto, e gli ultimi istanti sono stati registrati dal testimone con il suo telefonino. L’uomo, che ha subito chiamato la polizia, ha parlato di una “scena raccapricciante”.

“All’inizio c’erano due persone, un ragazzo e una ragazza, che passeggiavano con il cagnolino al guinzaglio, un piccolo boxer che sembrava non volesse camminare. Il ragazzo era nervoso, l’animale stava spesso disteso a terra. Lui ha iniziato a tirarlo, a strattonarlo e ad alzarlo dal suolo attraverso il guinzaglio. L’ha spinto più volte con i piedi e l’ha preso a calci, si è acceso una sigaretta e tirato su le maniche, si è innervosito sempre più”, racconta il testimone.

“A quel punto la ragazza si è avvicinata. Io ho capito che aveva chiesto di prendere il guinzaglio per far ragionare l’amico e ristabilire la situazione, ma invece ha cominciato a fare la stessa cosa: anche lei si è messa a strattonare il cane che si accucciava e piangeva sempre più. Sentivo i guaiti. Ha fatto così per tutto il campo: calci e giravolte per aria, il cane era sempre appeso per il collo, strattonato e fatto cascare. Poi i due e il cane sono spariti dalla mia visuale”.

Ed è facile immaginare cosa sia successo. Poco dopo, gli aguzzini e la vittima sono ricomparsi.

“Ho rivisto spuntare quel tipo che camminava subito dietro la caserma dei vigili del fuoco, in corrispondenza di una stradina. Aveva sempre il cane al guinzaglio, che se ne stava un po’ gobbo e intimorito ma comunque andava dietro al padrone. La ragazza di prima era più lontana, a metà del campo, e se ne stava con un altro uomo che ne frattempo si era aggiunto: insieme parlavano e parevano aspettare l’altro amico con il cane”.

Neppure il nuovo membro del gruppo, tuttavia, fa qualcosa per mettere fine alle violenze. Anzi, vi partecipa.

“Il cane si è riaccucciato e il ragazzo ha ricominciato a tirarlo forte. L’ha di nuovo preso a calci per farlo alzare. Lui mugolava, si è disteso a terra, di lato, non so se esausto o impaurito, comunque sottomesso. A un certo punto il terzo uomo si è abbassato e ha cominciato a toccarlo con la mano”.

Ma non per accarezzarlo.

“L’altro ha di nuovo strattonato il cane per il guinzaglio e l’ha fatto volare in aria, trascinandolo con violenza, con una giravolta che ha fatto spavento. Sono corso a prendere il telefono e l’ho ripreso”.

Il testimone ha poi chiamato la Questura, che gli ha passato la squadra mobile, che a sua volta gli ha detto di chiamare la Polizia Municipale.

Il testimone lo ha fatto, ma non è chiaro se gli aguzzini siano stati individuati. Secondo le forze dell’ordine, si svolgeranno accertamenti.

Il cane, ci auguriamo, verrà immediatamente sequestrato. Per quanto riguarda i suoi maltrattatori, le pene italiane saranno lievi ed esclusivamente di tipo economico, come sempre.

Nel frattempo, le associazioni animaliste hanno già espresso la loro opinione sulla vicenda. ENPA annuncia che vorrebbe costituirsi parte civile in un eventuale processo. Maremma Cane e Maremma Randagia si sono unite per seguire il caso e pregano: chi ha visto denunci.

Nella foto: un momento del maltrattamento (fonte video).

AGGIORNAMENTO: IDENTIFICATI E DENUNCIATI GLI AGUZZINI. POTETE LEGGERE L’AGGIORNAMENTO CLICCANDO QUI.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Vergogna sono degli infami e sicuramente rimarranno impuniti.
    Che schifo di gente.

    Spero che siano stati individuati e che il cane sia sequestrato, siamo il paese con il più alto tasso di polizia procapite e….lasciamo perdere va che tanto questi cadono sempre in piedi!

    Vergogna!

  2. Dove il cane?lo doveva togliere

  3. Roberta, i commentatori sono bene accetti qui ma chiediamo che vengano rispettate le linee guida del blog, non solo per decenza e civiltà ma anche perchè noi siamo responsabili legalmente per le cose che voi dite. Attaccare una persona per il suo peso è fuori luogo (si può attaccarla su ben altro), e tu avevi usato il termine “sudicia obesa”. Qui non viene “boicottato chi è schietto” (come scrivi tu): vengono semplicemente non approvati (non “cancellati!) i commenti quando sono eccessivi e razzisti. Nel tuo caso, a parte il “sudicia obesa” hai precedentemente scritto cose tipo (testuali parole, i vostri commenti sono tutti a sistema), “la sicilia è un disonore per l’italia, peggio dei negri e degli asiatici” e, in una notizia che arrivava dall’africa, “queste razze aberranti e surrogati di esseri umani vengono sempre protette dagli italiani!!sterminarli tutti mediante ebola (che trasmettono in italia .) e mediante fuoco sarebbe troppo poco”.
    pensiamo che siano commenti che si descrivono da soli e di non dover giustificare per quale ragione non sono stati approvati.

  4. invece di intervenire subito le forze del ordine fanno fare altre telefonate inutili….io lo ridico siamo in un paese di soli burattini. Non ce un istituzione che abbia il buon senso, sono solo burattini e nient’ altro.
    Andate fuori dai confini e vene accorgerete come viene definita la nostra bell Italia.
    I politici e tutte le istituzioni persino i tribunali vengono definiti BURATTINI
    anche se le prendono cosa gli fanno niet…….ecco come e l’Italia….un paese di BURATTINI

  5. fate di tutto per trovare quel cane andate ogni giorno dalla polizia bisogna salvarlo

  6. Cristosanto ma perché il testimone ha aspettato così tanto????? Ma il cane, il cane, il cane adesso dov’è??????? Che lo trovino per carità, non oso nemmeno immaginare la sua esistenza vicino a quei tre mostri!!!!!!

  7. forse se perdeva meno tempo e già quando ha visto il cane la prima volta intimorito chiamava qualche aiuto….forse …era meglio……

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.