Home / Cronaca / Nutrie dichiarate “infestanti e dannose”. LAV: “Ritirate subito l’atto, è illegittimo”

Nutrie dichiarate “infestanti e dannose”. LAV: “Ritirate subito l’atto, è illegittimo”

“Non gli basta aver cambiato la legge, con un emendamento del Governo nella recente legge 116 del 2014, per uccidere sempre e comunque le nutrie, additate falsamente come responsabili di tutti i problemi delle campagne italiane.

Ora i Direttori Generali del Ministero della Salute, Silvio Borrello, e delle Politiche Agricole, Giuseppe Cacopardi, per permettere lo sterminio con ogni mezzo e metodi, compresi quelli più efferati come la tortura, hanno emanato una Circolare (datata 31 ottobre) con la quale, illegittimamente, dichiarano la non applicabilità alle nutrie definite “infestanti e dannose”, del reato di maltrattamento di animali previsto dagli articoli 544 ter e 727 del Codice penale.

Un voluto macroscopico errore giuridico per il quale la LAV ha chiesto ai Ministri Beatrice Lorenzin e Maurizio Martina l’immediato ritiro dell’atto che va considerato, di fatto, nullo, in attuazione della sentenza 11606-2012 della Corte di Cassazione con la quale è stata certificata l’applicabilità della normativa penale a tutela degli animali anche a quelli esclusi da norme speciali di protezione.

La LAV ha quindi inviato la diffida anche agli Assessorati regionali e provinciali alla Sanità e all’Agricoltura nonché ai Corpi di Polizia affinché questi ultimi continuino ad assicurare la prevenzione e la repressione dei reati di maltrattamenti anche nei confronti delle nutrie. Animali che hanno solo la colpa di essere stati deportati a forza un secolo fa dal Sudamerica nei nostri territori per essere allevati per diventare pellicce.

Gli eventuali loro danni in natura, peraltro non certificati, dovrebbero pagarli allevatori e pellicciai.

Per approfondimenti sulle nutrie cliccate qui”.

Comunicato stampa pubblicato integralmente sul sito di LAV.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Sono in linea col tuo pensiero, l’unico appunto che ti faccio è che la politica è gemella o meglio, molto peggio della mafia.
    Purtroppo penso anch’io che sia più facile uccidere e smaltire per questi, per ovvie e scontate ragioni che noi tutti già conosciamo.

  2. Mha non saprei,penso ignoranza,cercare un capro espiatorio e facili soluzioni.Cioè per queste grandi persone capire il problema attraverso scienziati ed etologi è troppo per delle povere e insignificanti nutrie e quindi bisogna sterminarle.Abbiamo visto che l’ambiente politico italiano non è popolato da grandi intellettuali anzi è uno dei peggiori ambienti subito dopo la malavita quindi non ci possiamo aspettare soluzioni.L’unica speranza sono le associazioni ambientaliste ed animaliste il resto è tempo perso.

  3. Massimo, sarebbe un buon inizio per vivere meglio tutti.
    Mi domando perchè non si attui un piano serio per evitare questa mattanza.

  4. Ancora guerra alle nutrie! Non posso crederci.

  5. Se tutto il mondo seguisse il principio che:”Un animale deve essere ucciso solo se strettamente necessario”, avremmo risolto giganteschi problemi fra cui la fame nel mondo!Utopia?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.