Home / Addii / Maccarese (Fiumicino): è disastro ambientale. LIPU: “Qui l’ecosistema è morto”

Maccarese (Fiumicino): è disastro ambientale. LIPU: “Qui l’ecosistema è morto”

A monte del disastro ambientale che si sta verificando a Maccarese (Fiumicino, provincia di Roma) potrebbe esserci un furto di carburante oppure un collasso dell’oleodotto.

Ciò che sta avvenendo lungo il Rio Tre Cannelle è una massiccia contaminazione da cherosene che sta sterminando gli animali d’acqua, d’aria e di terra. Non solo: l’acqua avvelenata è destinata anche a sfociare nel mare, ma non prima di avere contaminato decine di terreni agricoli.

Secondo LIPU-Birdlife Italia, la situazione è tragica. L’associazione è presente sul posto con i suoi volontari e sta cercando di contenere, per quanto possibile, la strage di animali che si sta compiendo. Ma non può arrivare dappertutto e allora a morire sono cormorani, garzette, aironi cinerini, che si nutrono del pesce avvelenato salito in superficie. Ma anche le volpi e i piccoli predatori che hanno cacciato gli uccelli contaminati.

A monte del corso d’acqua c’è un deposito dell’ENI. Il disastro ambientale potrebbe essere avvenuto perché qualcuno ha voluto rubare il cherosene in esso contenuto o, in alternativa, perché qualcosa nell’impianto ha malfunzionato.

Commenta Fulvio Mamone Capria, presidente LIPU: “L’allarme, partito nei giorni scorsi, è stato probabilmente sottostimato, come pure sospettiamo che gli interventi di bonifica siano avvenuti in ritardo. Ieri siamo stati chiamati dagli amici del WWF che gestiscono l’oasi di Maccarese, un’area di svernamento importantissima per innumerevoli migratori. Ma il disastro è molto più esteso, coinvolge campi a perdita d’occhio. Qui l’ecosistema è morto”.

Mamone Capria aggiunge: “ENI afferma di essere stata vittima di un furto. Starà alla polizia stabilire. Fatto sta che finora, a quanto riscontriamo (i tecnici dell’ARPA Lazio con ENI, NdR) si sono limitati a disporre barriere per rallentare l’onda, ma data la vastità della contaminazione serve un intervento di ben altra entità. Naturalmente, noi ci presenteremo parte civile una volta che le autorità deputate avranno individuato le responsabilità di questo scempio”.

L’acqua del piccolo fiume è completamente contaminata dal cherosene e continua ad avanzare inarrestabile, uccidendo qualunque forma di vita, vegetale o animale, incontri sul suo cammino.

I volontari fanno il possibile per recuperare gli animali, pulirli, salvarli. Ma i morti sono già migliaia.

Nelle foto: il disastro di Maccarese (fonte LIPU su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Sono d’accordo con te, il mio voleva essere uno schopenhaueriano consiglio da non sottovalutare tuttavia.

  2. Si senso critico si ma il disprezzo lo eviterei in quanto cmq è un mezzo che a volte produce anche ottimi prodotti,il problema è l’informazione politica e l’attualità.Diceva una canzone dei nomadi vecchio gruppo”Bisogna sempre avere gli occhi aperti”,attraverso la tv si giocano partite importanti adesso e in futuro quindi tocca a noi stare dalla parte giusta.

  3. Vedere queste immagini e leggere di questa catastrofe mi fa davvero male.
    La tv è un’arma di distrazione di massa e disinformazione, se proprio la si vuol guardare è consigliato farlo con forte disprezzo e senso critico.

    Per il resto sono d’accordo con te Massimo.

  4. In tv non stanno dicendo niente…qua in Italia se non capiamo che la salvezza della Natura con tutti i suoi animali è anche la nostra salvezza non andiamo da nessuna parte,è inutile che i politici si riempiono la bocca con la parola Europa perchè a me fanno ridere se non fosse che si dovrebbe piangere.

  5. Scusate, rettifico il mio precedente commento.
    Gli esseri umani sono LE bestie pericolose.

  6. Gli esseri umani sono bestie pericolose.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.