Home / Cronaca / Cagliari: i piccioni ancora vivi, ma con le frecce in corpo

Cagliari: i piccioni ancora vivi, ma con le frecce in corpo

È stato un medico a notare (e a fotografare) alcuni piccioni ritrovati ancora vivi, ma colpiti da piccole frecce.

La vicenda è avvenuta a Cagliari ed è stata riportata in una breve ansa lanciata dall’Unione Sarda.

Secondo quanto pubblicato dal quotidiano, sono più di uno i volatili rimasti vittima di quest’ennesima violenza. Gli animali sono stati colpiti da frecce di piccola dimensione, con punta aguzza e coda di plastica colorata, oppure da quelli che sembravano aghi di siringhe e mostravano ferite in vari punti della testa e del corpo.

Sono stati notati nei pressi di piazza d’Armi.

Non è chiaro se il medico che ha fotografato i colombi abbia poi provveduto a comunicare alle forze dell’ordine o alle associazioni di zona quanto scoperto.

Nella foto: uno dei piccioni feriti (fonte Unione Sarda).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Coglioni io piango ogni volta.feriti umiliati.dovrebbero prendervi farlo a voi bastardi prendersela con gli indifesiiiiii
    soccorreteli fermate questa barbaria.chiunque veda queste cose segnali.chiami.si faccia sentire.ma non rimanga INDIFFERENTE.
    GrAZIE

  2. Spero anch’io che siano stati poi liberati da queste offese e curati.

  3. Certamente qualcuno dovrebbe almeno provare a soccorrerli oltretutto sembrano tipo aghi di siringhe per l’insulina.

  4. spero per la dignità(sempre che conti ancora qualche cosa)del medico sia intervenuto nel portare in salvo o curare le povere bestiole altrimenti è della stessa pasta di quell’imbecille che ha tirato le freccette

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.