Home / Cronaca / Vari casi di brutalità sugli animali in Trentino. LAV: “Basta impunità”

Vari casi di brutalità sugli animali in Trentino. LAV: “Basta impunità”

LAV Trentino denuncia una serie di gravissimi casi di maltrattamento e uccisione di animali nella regione, e lo fa con una nota pubblicata sul magazine NelCuore.

“Gli ultimi episodi di inaudita ferocia e violenza nei confronti degli animali non possono e non devono rimanere impuniti”, commenta l’associazione.

LAV si riferisce in particolare a tre vicende avvenute in Trentino negli ultimi giorni: in Valfiorana, una cavalla gravida è stata prima uccisa da un proiettile e poi sgozzata (ne avevamo parlato qui). Ad Ala, un cane è sopravvissuto dopo un tentativo di sgozzamento. Infine a Cavalese, un altro cane è stato ammazzato a calci.

LAV chiede ora che siano le forze dell’ordine a intervenire, e che lo facciano in maniera rapida e determinata, “allo scopo di individuare i responsabili di questi atti così lontani dalla società civile che sosteniamo di essere”.

Lega Anti Vivisezione sottolinea anche che la prevenzione, l’educazione e la sensibilizzazione dei cittadini rappresentino il primo strumento di controllo di questo genere di violenze.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Mi auguro sempre che i colpevoli paghino, ma so benissimo che è solo un’utopia in questo ex paese pieno zeppo di falliti e assassini.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.