Home / Addii / Perugia: “Mangiano quando decido io”. Patteggia la pena l’uomo che seviziò i suoi animali

Perugia: “Mangiano quando decido io”. Patteggia la pena l’uomo che seviziò i suoi animali

Ha patteggiato una pena di cinque mesi di carcere e 4000 euro di multa l’uomo responsabile di avere pesantemente maltrattato i suoi asini, bovini, capre e asini. Il fatto è avvenuto nei pressi di Perugia.

La vicenda è riportata dal quotidiano online PerugiaToday, che espone anche le motivazioni della sentenza: l’aver cagionato sofferenze ai suoi animali, “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, in tempi diversi, per crudeltà e senza necessità. Ovvero gli animali venivano sottoposti a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le loro caratteristiche”.

All’interno della struttura di proprietà dell’uomo, le forze dell’ordine avevano trovato ripari fatiscenti, animali morti e alcuni ormai ridotti così male da non riuscire più neppure a reggersi in piedi.

Sul capo di imputazione, in particolare, si legge: “Vi era la presenza di due asini, uno dei quali giacente a terra, impossibilitato a deambulare e ad alzarsi, che presentava ferite in avanzato stato di setticemia”.

Non solo: gli animali risultavano anche privi di cibo e di acqua perché il loro proprietario aveva “decido” che non potevano farlo se non quando lui lo permetteva.

Sul posto gli agenti hanno trovato anche il corpo in avanzato stato di decomposizione di una capra: era morta mentre partoriva il suo agnellino.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Il problema è che la legge in itaglia può essere liberamente interpretata.
    A discrezione.

    Che schifo.

  2. L'”ingiustizia” italiana funziona sempre bene quando si tratta di animali! La pena è semplicemente ridicola e in più non verrà certo applicata.

  3. Alessandra Greco

    Se questa la chiamano giustizia…spero che abbiano almeno interdetto il responsabile dall’avere altri animali…

  4. Cioè la vita di quei poveri animali vale 4000 euro.

  5. In questo MALEDETTO paese non paga mai nessuno. Che schifo!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.