Home / Cronaca / Roma: ennesimo incidente con le botticelle, un altro cavallo a terra

Roma: ennesimo incidente con le botticelle, un altro cavallo a terra

Dopo il recente caso del cavallo caduto davanti a Montecitorio (ne avevamo parlato qui) un altro incidente che coinvolge le botticelle romane.

Nella giornata di ieri, un cavallo che trainava una delle carrozze della Capitale deputate a trasportare i turisti e crollato a terra a pochi passi da Palazzo Chigi, di fronte a numerosi passanti. Secondo quanto riportato dal Corriere, numerosi testimoni hanno asserito che l’animale ha avuto un malore e si è accasciato.

Secondo i vetturini, invece, il cavallo “pare sia scivolato su una macchia d’olio o di nafta” – versione, questa, riferita anche per il caso di Montecitorio.

LAV parla al contrario di “tragedia annunciata” e chiede nuovamente al sindaco di Roma, Ignazio Marino, di revocare le licenze e riconvertirle.

“Un incidente quando si ripete non è più un incidente. E’ la regola. E questa per le botticelle è la sofferenza dei cavalli, l’insicurezza dei clienti che pagano in nero e di tutti i cittadini. Il Sindaco Marino revochi subito le licenze ai vetturini e le trasformi in servizi compatibili con il rispetto delle leggi, degli animali e della Capitale. L’indagine di quattro giorni fa del Corpo Forestale dello Stato che ha portato al sequestro giudiziario delle stalle abusivamente occupate da anni a Testaccio, di due cavalli, con violazioni varie riscontrate anche per la detenzione di farmaci, è la miglior riprova di quanto le associazioni animaliste sostengono da anni. Basta con l’anacronistico e illegale servizio di trasporto delle botticelle.”

Il cavallo crollato a terra, una volta rialzatosi, sarebbe stato visitato da un veterinario e ricondotto alle stalle del Testaccio. In quelle stesse scuderie, qualche giorno fa, due cavalli sono stati sequestrati dal Corpo Forestale dello Stato perché ritenuti in uno stato di detenzione incompatibile con la loro natura etologica.

Per questi due individui è cominciata una nuova vita: CavalloMagazine riporta che la loro nuova casa è l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Castel di Sangro, in provincia de L’Aquila, dove vengono allevati altri cavalli tra cui alcuni della razza Persano.

Nella foto: il cavallo a terra (fonte Corriere).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Sottomarino…lasciamo stare va…

    Ma la GDF che si dice essere sempre in prima linea, dov’è?
    Verifichiamo la regolarità delle transazioni e i fatturati.

    Eppure basterebbe un po’ di impegno per cambiare le cose, un minimo di onestà e di coscienza.

  2. Nel guardare la sofferenza di quel cavallo a terra con la smorfia di dolore la faccio mia anche io soffro.Chi può fare qualcosa per questo cavallo lo faccia,grazie di cuore!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.