Home / Addii / Palermo: macellazione clandestina nel casolare maleodorante e fatiscente

Palermo: macellazione clandestina nel casolare maleodorante e fatiscente

Un macellaio in pensione è stato scoperto mentre praticava la macellazione di suini e bovini in un casolare maleodorante e fatiscente a Palermo, in zona Fiera.

Sul posto sono intervenuti alcuni agenti di Polizia e hanno scoperto che l’uomo, un 55enne palermitano, dedicava sia il suo tempo libero che il vecchio casolare a una “filiera” destinata alla “alimentazione umana” che comprendeva l’allevamento, l’uccisione e la macellazione degli animali. Le forze dell’ordine hanno verificato che nella struttura era stata adibita un’area a improvvisato mattatoio, comprensivo di ganci per trasportare gli animali, banconi da lavoro, taglieri, coltellacci, seghe arrugginite per tagliare le ossa, cella frigo, pozzetti e congelatori. Sul posto è stato anche trovato il corpo senza vita di un maiale appena ammazzato ma non ancora smembrato.

Ovunque, sangue coagulato di animale e resti maleodoranti.

In un’area attigua al mattatoio c’erano, ancora vivi, diciassette maiali la cui tracciabilità è risultata del tutto impossibile. Assente, naturalmente, qualsivoglia requisito in materia di igiene.

L’ex macellaio è stato denunciato per macellazione abusiva. Si cerca ora di sapere quanti degli animali uccisi dall’uomo siano finiti nelle macellerie della zona per essere rivenduti.

Foto: un’area del casolare sequestrato dalla Polizia (fonte PalermoToday).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Purtroppo per gli animali hai perfettamente ragione Massimo…

  2. Chissà i maiali ancora vivi dove sono stati portati?,ci vorrebbe una legge che in questi casi,gli animali siano destinati ad un oasi.Bisogna anche dire che è assurdo che nel 2014 ci siano ancora di queste realtà.Come vedete nel correre degli anni,le epoche passate e cioè il medioevo ritornano.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.