Home / Cronaca / Catanzaro: ammazzarono di botte un cane. Denunciati due fratelli

Catanzaro: ammazzarono di botte un cane. Denunciati due fratelli

Due fratelli sono stati denunciati a Soveria Mannelli, in provincia di Catanzaro, per avere ammazzato di botte un piccolo cane. I due aguzzini, rispettivamente di 59 e 35 anni, avrebbero avuto come motivazione per il linciaggio l’aggressione ad un agnello parte del loro allevamento, successivamente morto per le ferite riportate.

Gli allevatori, spiega il magazine NelCuore, avrebbero confermato di avere volontariamente ucciso il cane a bastonate e sono già noti alle forze dell’ordine sia per reati contro il patrimonio che per reati contro la persona.

Sono stati i Carabinieri a denunciarli all’autorità giudiziaria, ma entrambi sono comunque a piede libero perché questo prevede la legge italiana.

ENPA ha già annunciato che si costituirà parte civile al processo contro gli aguzzini.

“I due hanno brutalmente ucciso, bastonandolo, un cane di proprietà. Secondo quanto reso noto da fonti di stampa, l’animale sarebbe stato trucidato perché avrebbe aggredito uno degli agnelli di proprietà dei due uomini”, spiega l’associazione.

“Questi due personaggi, che peraltro sembrano già essere noti alle forze dell’ordine, hanno dimostrato di essere capaci di una brutalità e di una ferocia decisamente fuori dal comune. Per loro auspichiamo un rapido rinvio a giudizio e, qualora fossero riconosciuti colpevoli, una condanna esemplare. Personaggi simili rappresentano un pericolo non soltanto per gli animali ma anche per le persone”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Purtroppo questa gentaglia gira libera, il vero problema è questo.

  2. In carcere non basta ancora..è troppo poco questo pattume va estinto..che farsene di immondizia pericolosa?

  3. bastardi loro,comunque ritengo il proprietario colpevole in egual modo,i cani si devono tenere a casa propria,e a volte non basta per salvarli da gentaglia come questa,se poi in certe zone li lasciamo anche andare in giro senza sorveglianza queste le conseguenze(e sono convinta che stiamo male noi lettori che leggiamo della fine del povero cagnolino e non tanto il proprietario del cane……questa la mia opinione)

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.