Home / Cronaca / [VIDEO] India: Simon, maiale selvatico paralizzato, impara la fiducia dalla compagna Stacy

[VIDEO] India: Simon, maiale selvatico paralizzato, impara la fiducia dalla compagna Stacy

Della storia di Stacy abbiamo avuto modo di parlare nell’articolo che trovate a questo link, e che vi consigliamo di leggere.

Quella di Simon, un altro maiale rimasto paralizzato a seguito di un incidente con una vettura di passaggio, è in qualche modo una storia gemella fatta di recupero della fiducia nell’uomo e di speranza per il futuro.

Se, da una parte, la maialina Stacy ha fin da subito gradito le infinite attenzioni di cui veniva ricoperta dai volontari di Animal Aid Unlimited India, Simon con la nostra specie non voleva avere assolutamente nulla a che fare.

Nato purtroppo della “specie sbagliata” in un mondo fortemente antropizzato e antropocentrico, Simon era quasi certamente stato soggetto di brutali violenze anche prima di perdere la mobilità alle zampe posteriori: l’uomo, per lui, non rappresentava quindi nient’altro che una creatura violenta e imprevedibile, lunatica e carica d’odio. Non rappresentava nient’altro che guai.

Neppure la serenità del santuario dell’associazione sembrava in grado di fargli cambiare idea.

Poi è arrivata Stacy: anche lei maialina selvatica, anche lei paralizzata, ma con il cuore aperto alla speranza.

Secondo i volontari di Animal Aid, Simon ha osservato con attenzione, per giorni, il modo in cui la sua compagna interagiva con gli umani. L’ha vista godersi coccole e carezze, ricevere cure che la facevano stare bene e rifiorire nel contatto con l’uomo.

E, alla fine, Simon ha deciso che forse un po’ d’amore poteva riceverlo anche lui.

Guardatelo mentre prende finalmente il coraggio a due mani e si gode le sue prime carezze: ne vale la pena.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Molto belli!
    Beh ci sarebbe da studiare, questo sarebbe un buono studio assolutamente non invasivo su questi splendidi animali, per capirli di più e per comprendere meglio la vita.

  2. poveri piccoli, che tenerezza….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.