Home / Cronaca / Livorno: gli nasce un figlio, lascia il cane a morire in un recinto

Livorno: gli nasce un figlio, lascia il cane a morire in un recinto

“Non ho soldi né tempo per badare a lui”. Si è giustificato così il 35enne livornese proprietario di un cane abbandonato a morire in un recinto. Nel momento in cui era diventato padre, un anno fa, l’uomo aveva completamente lasciato a se stesso l’animale, chiudendolo in un recinto e lasciandolo sostanzialmente senza cibo né acqua.

A notare le condizioni del cane, un meticcio bianco e bruno di soli tre anni di vita, è stato un uomo impegnato a fare jogging nella zona. Allo sportivo è bastato un colpo d’occhio per accorgersi delle gravissime condizioni in cui versava l’animale, che appariva scheletrico, disidratato, ferito ed escoriato persino dall’aggressione dei ratti. Per lui, nel recinto, non era stata disposta neppure una ciotola d’acqua. Il suo “padrone” si era limitato a sbarazzarsene confinandolo in una recinto metallico lontano dal centro abitato, dove non poteva neppure vederlo.

Sul posto è intervenuta la Polizia Municipale di Livorno assieme ai volontari dell’ASL che, una volta assodato lo stato di grave sofferenza del cane e il suo immediato pericolo di vita, lo hanno immediatamente sequestrato e sottoposto alle prime cure di emergenza.

Commentano i vigili: “Il proprietario era diventato incurante anche delle più elementari esigenze di sopravvivenza quasi dimenticando il cane, e quindi è stato denunciato per maltrattamento di animali”.

Il 35enne non ha, naturalmente, avuto alcun problema a firmare il documento di cessione della bestiola che, se si riprenderà, verrà (con un po’ di fortuna) affidato a una nuova famiglia.

Nella foto: il cane sequestrato (fonte IlTirreno).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

20 Commenti

  1. Scusate ma una bella denuncia per maltrattamenti no? Mi sbaglio o oltre la multa ci sarebbe pure il carcere? Questa gente non la dovrebbe passare liscia!

  2. arcangelo gabriele

    spero che tu non riesca a veder crescere tuo figlio, cosi tu sarai punito con la giusta pena e tuo figlio potrà ceescere senza rischiare di diventare uguale a te.
    Per usare i toni moderati e civili che invocate.
    Lurido bastardo disgustoso.

  3. IL CANE SI SALVERA’ E SPERIAMO CHE TROVI UNA PERSONA DEGNA DI LUI….
    PER L’INUMANO CHE HA FATTO QUESTO NON SO COME EDUCHERA’ SUO FIGLIO
    MA FORSE QUANDO SARA’ VECCHIO ( INUTILE GIA’ LO E’ ) IL FIGLIO LO TRATTERA’ NELLO STESSO MODO :

  4. Sei solo un grandissimo ******

  5. in galera….ma come ormai sappiamo nemmeno quella vede sto coglione. Nel momento in qui la persona e stata denunciata dovrebbe finire in galera e pagare una multa di almeno 15’000 Euro….e una Vergogna——tutto qui!

  6. se non è capace di gestire un animale indifeso come farà a gestire un figlio……che padre sarà? ?? …………

  7. e’ proprio vero che l’essere piu’ malvagio esistente sulla terra è l’uomo….gli animali non si comportano così….se uccidono è per mangiare o difendersi…..io non trovo parole adeguate per commentare questa crudeltà…..

  8. È sconvolgente vedere come molte persone considerano i cani non come esseri viventi che possano soffrire o gioire ma come oggetti di cui ci si può disfare quando si vuole in alcune Zone del nostro paese siamo ancora agli albori delle Medioevo

  9. Qui non interessa nome e cognome ,una persona che commette un azione cosi crudele non ha identità é una nullità

  10. Al mostro testa di c….o auguriamo con tutto il cuore, la stessa fine che, secondo lui, avrebbe dovuto fare il cagnolino! A questo tesorino, invece, auguriamo di farcela!!!!! Forza piccolino, siamo tutti con te! E comunque, possibile che in un anno non sia mai passato nessuno da quelle parti???? Eddai!

  11. Io invece vorrei che venisse pubblicato il nome di chi ha dato l’allarme. Un esempio da seguire: non girarsi dall’altra parte e denunciare subito. Questo grande Uomo ha salvato una vita. Che dire dell’essere che ha abbandonato il cane condannando a morte? Ha avuto un figlio al quale non sarà mai in grado di insegnare la differenza tra il bene e il male! Provo pietà per questa povera innocente creatura, destinata, con un padre così, ad essere un perdente.

  12. Non serve mettere nome e cognome perchè è già stato denunciato dalle autorità e quindi ci sarà un processo che è pubblico,serve invece aumentare la cultura pro animali ed ambiente è l’unico modo per evitare futuri scempi.Cmq speriamo che si salva il cane magari questa volta si è fatto in tempo.

  13. Ciao Guido, rispondiamo a te come a una commentatrice precedente: non conosciamo le generalità, non sono state rese note alla fonte.

  14. ma il nome del tipo????? DOVETE METTERE NOME E COGNOME di quel *******!!!!

  15. Certa gente non dovrebbe riprodursi.
    Ne siamo già troppi e l’esistenza di molti è pressochè dannosa oltre che inutile.

  16. a quel disgraziato posso solo augurare la stessa fine,non si merita altro

  17. Anna Ferri, è inutile che tu te la prenda con noi. Quando conosciamo le generalità delle persone, le pubblichiamo sempre. Non siamo un organo di stampa e possiamo solo basarci sui fatti diffusi dalle fonti ufficiali… se i nomi non vengono fatti non possiamo inventarceli.

  18. Il tono moderato e civile per questo padre di famiglia non esiste. Gli auguro che suo figlio faccia lo stesso con lui quando sarà vecchio.

  19. MA A QUESTO INCIVILE GLIEL’HAORDINATO IL DOTTORE DI PRENDERSI UN CANE!!!??? SPERIAMO CHE SI RIPRENDA PRESTO LA BESTIOLA!!!

  20. NOMI E COGNOMI!!!!! SE VOLETE TUTELARE LA PRIVACY, NON LE DATE PROPRIO LE NOTIZIE!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.