Home / Cronaca / Vittoria USA: confermato il bando al foie gras in tutta la California

Vittoria USA: confermato il bando al foie gras in tutta la California

La Corte Suprema di Washington, negli USA, ha confermato il bando – in tutta la California – al foie gras, il patè di fegato d’oca. Questa “pietanza” (se così si può chiamare un fegato malato) rappresenta senza dubbio il risultato di una delle “produzioni” più dolorose che coinvolgono gli animali: ne avevamo parlato dettagliatamente in un dossier che trovate cliccando qui.

Di fatto, il bando al fegato d’oca in California è entrato in vigore due anni fa (ne avevamo parlato qui) ma, ovviamente, è stata da subito fortissima anche la protesta dei ristoratori e degli allevatori di oche e anatre.

In particolare, un gruppo di ristoratori di Los Angeles, una associazione di allevatori del Quebec canadese e un produttore di foie gras dello Stato di New York avevano fatto ricorso. Bocciato, secondo la Corte Suprema, che ha appoggiato la contestazione delle associazioni animaliste.

Gli attivisti esultano: “La decisione fa sì che il popolo della California abbia il diritto di proibire la vendita di certi alimenti per il solo motivo che sono ottenuti con metodi crudeli verso gli animali. Il precedente legale è enorme e avrà conseguenze per milioni di di animali”.

Nella foto: un’oca destinata a produrre foie gras (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Non lo sò come si fà ma credo che non si pongano il problema o magari sanno solo che è fegato di anatra.Per me si potrebbero mangiare pure il plutonio,mi dispiace per le anatre e vorrei un mondo che in primis si ponga il problema degli animali e poi il resto.

  2. Sono d’accordo con te Massimo, che venga proprio da lì può far ben sperare e bisogna renderne grazie.

    La questione che mi pongo io è, come si fa a mangiare il fegato ingrossato (e malato) di un animale intossicato da chissà quanti farmaci e di che tipo di cibo col quale viene nutrito a forza – al di là della sofferenza mostruosa dell’anatide purtroppo, mettendola un momento da parte – come si fa a mangiare l’organo malato, ridotto a cibo ulteriormente processato ed industrializzato di un animale che vive in quelle condizioni di assoluto degrado igienico-sanitario tra l’altro?
    Si dev’essere davvero stupidi, al di là della questione della sofferenza animale, ma stupidi senza mezzi termini.

    E pensare che la spacciano pure per una prelibatezza…

  3. Caro Johnnyf purtroppo questi soggetti che fanno questo prodotto non credo che abbiano un senso etico di quello che fanno e il fatto che questa cosa viene dall’America,il cosiddetto paese imperialista è un buon segno.In questo mondo post guerra fredda ci sono un sacco di nefandezze e crimini,è tutt’ altro che un paradiso.

  4. Che poi diciamocelo, questa cosa è veramente disgustosa, dai!

  5. Non è una vittoria animalista ma una vittoria di civiltà,questo ci incoraggia ad andare avanti per un mondo con la minore sofferenza possibile.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.