Home / Cronaca / USA: sta bene il cane dell’infermiera malata di Ebola. “È monitorato”

USA: sta bene il cane dell’infermiera malata di Ebola. “È monitorato”

Il cane dell’infermiera malata di Ebola è, secondo le autorità statunitensi che lo hanno preso in carico, “monitorato e in buona salute”. Una gestione, quella americana, del tutto diversa da quella che è costata la vita al povero Excalibur, il meticcio spagnolo di proprietà di un’altra infermiera contagiata ucciso a Madrid alcuni giorni fa “per precauzione”: su Excalibur non era stato infatti condotto alcun esame, né prima né dopo la morte, che attestasse che fosse stato colpito dal virus. D’altro canto, gli specialisti sembrano concordi nell’affermare che il contagio di questa specie sia assai raro e comunque asintomatico.

La logica, e non l’allarmismo, ha spinto le autorità USA a limitarsi, semplicemente, a mettere in quarantena Bentley, il cagnolino di Denver (Colorado) che viveva con la paziente e, a quanto pare, l’animale sarebbe in perfetta salute.

Non solo: le autorità hanno ribadito più volte di non considerare la soppressione di Bentley come una risposta ragionevole anche nel caso di una (improbabile) infezione, se non altro perché il suo continuo monitoraggio permetterebbe eventualmente di scoprire di più sul virus e anche perché all’uccisione del cane corrisponderebbe un contraccolpo emotivo per la sua proprietaria.

Bentley è attualmente ospite di una struttura di sicurezza dove viene tenuto in quarantena. Con lui si interagisce indossando una tuta sterile e sigillata, cercando di rendergli l’isolamento il meno traumatico possibile. Il Dallas Animal Service spiega: “Abbiamo pensato a delle attività di svago per il cane, come giochi e premi alimentari”.

Nella foto: Excalibur, il cane ucciso in Spagna senza neppure il beneficio del dubbio (fonte Cuatro).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Sono d’accordo con te Massimo, almeno non l’hanno giustiziato senza ragione.

  2. Già abbiamo detto in altre occasioni che questa Europa è fatta di paesi davvero inadeguati alla gestione degli animali tipo la Spagna e che quindi non ci colloca in una zona civile ma solo in una euro-zona.La risposta Americana è stata quella più intelligente.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.