Home / Addii / USA: a fuoco l’allevamento intensivo. Bruciano vivi 4200 cuccioli di maiale

USA: a fuoco l’allevamento intensivo. Bruciano vivi 4200 cuccioli di maiale

4200 cuccioli di maiale sono morti bruciati durante un terrificante incendio sviluppatosi in un allevamento intensivo in North Carolina, negli USA.

Sono state dieci le squadre dei vigili del fuoco intervenute sul posto per domare le fiamme, sviluppatesi a tarda sera proprio all’interno della nursery dove erano tenuti prigionieri i cuccioli: nessun animale è riuscito a sopravvivere.

La notizia è stata resa pubblica dall’associazione Mercy for Animals.

Ciò che ha peggiorato la situazione è stata l’assenza, all’interno dell’allevamento, di una fonte d’acqua sufficiente a spegnere le fiamme.

Mercy for Animals punta il dito anche contro il capo dei vigili del fuoco di Eagle Springs, Marshall Nall, che sarcasticamente ha riferito che l’odore che saliva dalla struttura “non sembrava quello di un ristorante. Puzzava”.

Anche senza bruciare vivi, i maiali trascorrono comunque un’esistenza di pura sofferenza, come potete vedere dal video che riportiamo in chiusura di articolo e che mostra un’investigazione sotto copertura all’interno di un allevamento americano.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. A tutti voi che vi cibate di animali e derivati,vi chiedo come fate a dormire tranquilli essendo complici di tutto questo orrore ?

  2. Il processo di industrializzazione degli esseri viventi, dalle fattrici canine, agli allevamenti intensivi, alla mercificazione umana – e non parlo solamente di prostituzione, bensì di sfruttamento in termini generici e non meno gravi – e quanto altro possiamo metterci sul piatto purtroppo, è un’aberrazione assoluta.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.