Home / Addii / Bari: gallina ovaiola diventata inutile gettata nel pattume. Purtroppo non sopravvive

Bari: gallina ovaiola diventata inutile gettata nel pattume. Purtroppo non sopravvive

Non è purtroppo riuscita a sopravvivere la povera gallina recuperata, ormai in gravi condizioni, in un cassonetto dell’immondizia a Turi, provincia di Bari.

A intervenire sul posto erano stati i volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane della locale sezione, che avevano anche notato la presenza, nel sacco in cui è stato trovato chiuso l’animale, di un altro esemplare – purtroppo morto.

La gallina, che vedendo i suoi salvatori ha cercato disperatamente di allungare il collo verso di loro e di emettere un suono, è stata immediatamente trasferita presso un ambulatorio di Acquaviva delle Fonti ma non è purtroppo riuscita a sopravvivere. Lo ha riferito Geapress in una sua recente notizia.

Non è chiaro cosa esattamente abbia ucciso l’animale, che comunque mostrava già al ritrovamento una vistosa ferita al collo.

Quello che invece pare evidente è che entrambe le galline trovate nel sacco non fossero altro che lo scarto della violentissima industria delle uova: ovaiole che non erano più in grado di produrre a sufficienza e di cui dunque si poteva disporre come se fossero rifiuti. L’esemplare che si è cercato di salvare, infatti, mostrava tutti i segni di un animale d’allevamento – tra cui la mutilazione del becco per evitare la rottura e il consumo delle uova o gli episodi di mutilazione e automutilazione.

Il responsabile della locale sede della Lega del Cane commenta con amarezza: “Avevamo pensato a un luogo tranquillo dove potesse razzolare in pace. Avrebbe potuto calpestare l’erba e correre quanto basta per provare sensazioni a lei sconosciute. Non è andata così. E dire che avevamo ricevuto più richieste di adozione”.

Nella foto: la gallina al momento del soccorso (fonte Lega del Cane su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Riposa in pace povera gallina ovaiola,non hanno avuto la minima riconoscenza per tutto quello che hai prodotto,tu non facevi parte di quella parte di mondo marcio.

  2. Che tristezza.
    Gli esseri viventi che non si possono difendere (o che non capiscono) sono commercializzati e sfruttati.
    Questa è la verità, e bisognerebbe farsi qualche domanda e porsi una riflessione.

  3. Mi ha fatto tanta tenerezza questa storia ma provo anche molta rabbia!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.