Home / Cronaca / Il TAR del Veneto sospende (finalmente) l’ordinanza ammazza-lupi di Flavio Tosi

Il TAR del Veneto sospende (finalmente) l’ordinanza ammazza-lupi di Flavio Tosi

Il TAR del Veneto ci ha messo un po’ ma, infine, è intervenuto e ha sospeso la controversa ordinanza ammazza-lupi firmata qualche settimana fa dal sindaco di Verona, il leghista Flavio Tosi.

Della questione avevamo parlato più approfonditamente a questo link.

Chiamato a commentare sull’abolizione dell’ordinanza, Tosi ha chiosato: “Io ho fatto quel che ritenevo giusto per richiamare l’attenzione sul problema degli allevatori della Lessinia danneggiati dalla presenza dei lupi e l’obiettivo è stato raggiunto: la mia impressione, comunque, leggendo il dispositivo della decisione del TAR Veneto, è che la mia ordinanza sia forse stata letta un po’ distrattamente”.

La decisione di Tosi di autorizzare l’abbattimento dei lupi per supposta “autodifesa” e protezione dei propri beni aveva fatto, giustamente, autorizzare mezza Italia – memore dell’ignoranza e della violenza di cui questa specie, superprotetta e in via di estinzione, è purtroppo ancora e comunque oggetto.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Stavolta le lobbies sono rimaste un po’ a bocca asciutta nevvero Tosi?
    Accenderò una cero funebre pure per voi.

  2. Era un provvedimento palesemente assurdo e quindi illegittimo.Se anche fosse stato fatto per il problema “allevamenti” è stato posto male,se qualche lupo magia un animale vuol dire che la provincia lo ripaga all’allevatore,è chiaro che il lupo qualcosa deve mangiare ma difendere il lupo vuol dire difendere il bosco e quindi noi stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.