Home / Cronaca / Daniza Vive! È fissato per il 26 ottobre il corteo a Trento per ricordare l’orsa uccisa

Daniza Vive! È fissato per il 26 ottobre il corteo a Trento per ricordare l’orsa uccisa

“Domenica 26 Ottobre scenderemo in piazza a Trento, per protestare con un Corteo Nazionale contro le menzogne e i misfatti che hanno portato all’uccisione dell’Orso Daniza.

Non scenderemo in piazza per ”un orso”, ma perché ancora una volta è stato permesso che fossero violati dei valori che per noi sono i cardini dell’esistenza stessa: la libertà, la verità, la giustizia, il rispetto per le diversità.

Ci sono molti modi di violarli, il primo è forse il restare indifferenti davanti ad atti come questo, che li compromettono in toto.

L’uomo dovrebbe essere un custode di questi principi, come della natura e della coscienza di cui dovrebbero essere la guida.

Ancora una volta invece, è stato fatto largo al despotismo, alla reificazione della vita e dell’ambiente, come fossero meri oggetti.

La stessa cosa accade anche nei confronti degli esseri umani, ogni qual volta vi siano interessi sdruccioli da difendere.

La nostra battaglia non è per “un orso” ma contro le logiche di discriminazione e sfruttamento di tutti gli esseri viventi.

Eccesso di anestetico, colpo di rimbalzo, tragico errore: troppe volte queste sono state le giustificazioni di chi ha agito solo in repressione della libertà e nell’interesse dei potenti.

E’ ora di dire basta, facciamolo insieme, perché ciò che difendiamo, sono diritti che dovrebbero essere di tutti.

Ci rifiutiamo di concepire una società in cui le leggi possono essere fatte e disfatte, eluse e deluse dalle stesse istituzioni che le hanno imposte; accettare tutto questo non vuol dire sottostare a una società, ma a una trasversale tirannide mascherata da democrazia, in cui tutto può essere violato nell’interesse di alcuni, più potenti di altri. Ci rifiutiamo di sottostare alla legge del “tanto non cambierà niente, il mondo non si può cambiare”, perché questo è solo il cloroformio gettato dall’alto sul popolo per addormentarne cuore e cervello, per addomesticarlo.

Come un orso non vuole essere addomesticato ma vive nel rispetto della natura, così vogliamo vivere noi.

Se un orso può essere ucciso in virtù di ciò, adesso ammazzateci tutti.

Ci rifiutiamo di assistere ancora una volta inermi allo scempio di natura e animali. Siamo tutti Animali.

Nessun orso o animale può essere cacciato, nessun popolo può essere scacciato dal suo habitat.

Perché quell’Orso, siamo noi.

Domenica 26 Ottobre riprendetevi i vostri diritti. Scendete in piazza con noi!

MOVIMENTI ADERENTI :

Amici degli Animali/Canile Hermada di Montecatini Terme (PT)

Antispecisti Pratesi

Futuro Vegan

Gabbie Vuote

GAT – Gruppo Antispecista Toscana

Ippoasi – Fattoria della pace

Laverabestia.org

L.I.D.A. – Lega Italiana dei Diritti dell’Animale

L.I.V. Toscana – Lega Internazionale Vigilanza

No Cage

Pro Animals Onlus

Progetto Vivere Vegan

Verdi Firenze

Sel Firenze

PERCORSO DEL CORTEO :

Piazza Dante – Via Gazzoletti – Piazza Sanzio – Via B. Clesio – Via dei Ventuno – Pza Venezia– Via S. Franc. D’Assisi – Via Dietro le Mura (Piazza Fiera) –Via S.Croce – Corso 3 Novembre – Via Perini- Via Giusti-Via Rosmini – Via Prepositura – Via Torre Vanga – Via Alfieri – Piazza Dante.

AUTOBUS DISPONIBILI AL MOMENTO :

DA PRATO E FIRENZE (COSTO EURO 10)

DA CASERTA/NAPOLI/ROMA

DA GENOVA

DA TORINO

IN MANCANZA DI BUS IN PARTENZA DA BOLOGNA, I BOLOGNESI POSSONO ESSERE RECUPERATI DAI BUS IN PARTENZA DA PRATO/FIRENZE (EURO 10)

INFO – BUS : danizavive@gmail.com

NOTA IMPORTANTE DEI MOVIMENTI ADERENTI :

Il corteo e’ pacifico e non violento.

Ciò non significa affatto che non sia caloroso ed energico.

Fino ad adesso le manifestazioni andate in scena hanno spesso preso di mira anche i Trentini.

Non crediamo che la maggior parte di loro siano d’ accordo con quanto accaduto a Daniza e in linea con i nostri principi,ben lontani da qualsiasi forma di discriminazione,ci dissociamo da quanto avvenuto nelle passate proteste ed invitiamo tutti gli abitanti di Trento e non solo,a prendere parte e sostenere il corteo.

Abbiamo chiamato il corteo ‘Daniza vive’, perché Daniza e’ un simbolo.

Vive in tutti coloro che hanno sofferto per lei e vogliono che non sia una moda di qualche giorno la protesta in suo nome,ma un monito affinché non accadano mai più atti così infami.

Vive nei suoi cuccioli,vittime di una sorte oltremodo incerta.

Vive in tutti gli esseri senzienti che saranno salvati in futuro se riusciremo a dare un segnale forte di come non sia più possibile anteporre valori sdruccioli alla vita ,la libertà, al rispetto per l’ambiente e di coloro che lo abitano.

DOMENICA 26 OTTOBRE : TUTTI A TRENTO!!!!

DANIZA VIVE”

Comunicato stampa congiunto ricevuto con preghiera di pubblicazione.

Nella foto: la locandina dell’evento (fonte diretta).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Buongiorno
    vorrei fare una precisazione per dare uno spunto per una riflessione.
    Vorrei ricordare alle associazioni che si “dissociano” come dice il famoso aforisma: “i panni sporchi si lavano in famiglia” ovvero sarebbe stato meglio dichiarare le proprie critiche direttamente alle altre associazioni animaliste da cui vi dissociate piuttosto che fare un comunicato ufficiale.

    Questo perchè? credo sia ovvio…. queste divisioni non fanno altro che risaltare all’opinione pubblica e alle istituzioni.
    Facendo cosi avremo (come movimento animalista) meno forza nell’opporci di fronte allo stato e a quelle associazioni che al confronto nostro sono molto più unite , associazioni di cacciatori, circensi, vivisettori etc…etc…

    E’ vero, ognuno di noi combatte questa lunga battaglia per i diritti degli animali a suo modo, con i suoi metodi e la sua sensibilità! questo non vuol dire che deve essere denigrato da chi dovrebbe essere al suo fianco.

    Queste associazioni (senza voler per forza difenderle, è solo un dato di fatto) erano su a Trento/Pinzolo quando molte altre erano sedute sul divano.
    Quando Daniza era ancora viva.

    Ricordo anche una brutta pagina della storia recente: Correzzana, manifestazione contro Harlan, dove vennero assoldati dei picchiatori dei centri sociali per buttare fuori i “fascisti” dalla manifestazione.
    Questi picchiatori che non avevano nulla a che fare con animalismo/antispecismo offesero anche gente che di fascista non aveva niente o solamente perchè aveva uno striscione di colore nero. Se ricordate fu anche picchiata una ragazza.
    Sicuramente il 26 non succederà niente del genere, lo spero bene.

    C’era chi diceva “dividi et impera”, qui non c’è nessuno che fa in modo che succeda lo facciamo automaticamente noi stessi.

    Cerchiamo di essere più uniti, poi se dobbiamo scannarci diciamocelo in privato.
    I comunicati stampa di questo tipo sono inutili e dannosi.

    Grazie e buona manifestazione.

  2. Viviano Voliani "Animalisti Italiani"

    Alle precedenti manifestazioni hanno aderito alcuni trentini specie di Madonna di C.Se ai trentini fosse importato qualcosa si sarebbero uniti alle proteste arrivate da tutto il mondo.’Io ero presente a tutte le manifestazioni e non ho assistito a nessuna aggressione neppure verbale se non provocata.Voi di fronte ad un tipo che prende a pedate un cane cosa avreste fatto ? Nel vs.atteggiamento snobismo non riesco a vedere altro se non un intento teso a dividere il movimento e a collocarvi sul piedistallo dei BUONI in compagnia di quei SE L ai quali mi piacerebbe chiedere cosa pensano della caccia, o delle botticelle trainate per Firenze da poveri ronzini e tanto altro. Penso che questo non sia il sistema x cambiare le cose.A Montichiari la popolazione con chi sta va?

  3. Io ero presente a una delle manifestazioni passate e mi piacerebbe partecipare anche il 26. Vorrei precisare che per quello che io ho potuto constatare non ci sono state aggressioni ne fisiche ne verbali se non provocare. Quindi, se provocate, certo non da parte dei trentini dalla nostra parte. Mi rattrista vedere questo atteggiamento di ostilità fra persone che lottano per la stessa causa. L’arma vincente sicuramente è l’unione e nella lotta l’unico pensiero dovrebbe essere il bene degli animali.

  4. Purtroppo per tanti motivi non posso andare ma sarò con voi col pensiero,…oggi viviamo in un tempo cruciale per l’ambiente e l’orsa Daniza come già detto ci rappresenta,resterà per tutti un simbolo e un punto di partenza!

  5. Il punto è proprio questo.
    Non è questione solamente di questa femmina di orso, Daniza uccisa e dei suoi cuccioli abbandonati e lasciati soli prima del tempo con l’inverno alle porte.
    Il punto è che la devono smettere di massacrare tutto e tutti per logiche di profitto/potere.

    La gente ancora sopporta e legittimamente protesta, ma anche la pazienza ha un limite.

    Per la follia di pochi ci stiamo rimettendo tutti, persone, animali, ambiente.

    Basta!

    Bellissima iniziativa,

    Grazie.

  6. a disposizione!

  7. Grazie !

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.