Home / Cronaca / [VIDEO] Canada: pesca un’aquila in mezzo al mare. L’animale è in ripresa

[VIDEO] Canada: pesca un’aquila in mezzo al mare. L’animale è in ripresa

È in ripresa e, dopo un iniziale periodo di instabilità, mangia con appetito l’aquila salvata da un pescatore in Canada. L’uomo si trovava in mare con la sua barca quando ha notato l’animale che cercava disperatamente di nuotare verso di lui.

È probabile che l’aquila, un esemplare giovane e forse inesperto, sia stata trascinata in acqua da una preda troppo grande per lei.

Il video che riportiamo in chiusura di articolo mostra la disperata richiesta d’aiuto del rapace che, consapevole della salvezza rappresentata dall’uomo, si avvicina senza timore alla sua imbarcazione per poter essere tirato a bordo. Una volta raccolto con il retino, l’aquilotto – visibilmente esausto e neppure in grado di chiudere le ali – si lascia andare sul pavimento della barca.

L’uomo che ha “ripescato” dal mare l’aquila l’ha successivamente consegnata nella mani della Orphaned Wildlife Rehabilitation Society che, in questi giorni, sta lavorando alacremente per restituirle la salute: l’esemplare, un giovane maschio, è definito di “indole docile” e soffre di una grave malnutrizione e di una brutta infezione alla gola, ma sta migliorando sensibilmente.

Se tutto andrà bene, potrà essere presto restituito ai suoi cieli.

Foto: l’aquila soccorsa (fonte O.W.L. su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Bellissimo!
    😀
    Grazie

  2. Aiutare o soccorrere un animale è bellissimo!

  3. Che meraviglia questo video! Ho pianto di commozione… Grazie grazie grazie,,,

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.