Home / Cronaca / Lega del Cane pronta ad accogliere Bobby, il cane che ha morsicato a morte una bambina

Lega del Cane pronta ad accogliere Bobby, il cane che ha morsicato a morte una bambina

““Siamo dolorosamente colpiti dalla tragedia della bimba di tre anni, deceduta in seguito ai morsi inferti dal pastore tedesco che viveva in un piccolo recinto del cortile della villetta di famiglia. Una famiglia senza dubbio straziata dal dispiacere alla quale esprimiamo il nostro sentito cordoglio. Ma chiediamo con preghiera che Bobby non venga soppresso. Consapevoli di quanto dolore abbia provocato questa disgrazia, siamo disposti ad accogliere il pastore tedesco in un dei nostri canili-rifugio e a farlo seguire da esperti di comportamento anche se a detta del genitore della bimba nei suoi precedenti nove anni di vita il cane non aveva dato alcun segno di mancanza di equilibrio” – dichiara Piera Rosati, presidente Nazionale della Lega per la Difesa del Cane.

L’associazione non pensa che Bobby debba diventare il capro espiatorio di una drammatica concatenazione di drammatici eventi. Il perché lo spiega il Direttore Scientifico della LNDC Pier Luigi Castelli, Medico Veterinario Comportamentalista.

“La famiglia interspecie, ovvero composta da umani e animali, è sempre più una realtà diffusa nel nostro Paese. Purtroppo però questa realtà non è ancora sostenuta da un’idonea consapevolezza della particolarità “culturali” dei nostri “parenti pelosi” e pertanto la convivenza all’interno dei “branchi-famiglia” rischia di essere difficile, quando non pericolosa. Eppure, se ben vissuta e appropriatamente costruita, la relazione con gli animali non umani è una fonte di energia esistenziale nonché di insegnamento di vita. Certo di fronte a tragedie come questa che si consumano all’interno di una famiglia, laddove dovrebbe essere garantita in primo luogo la sicurezza, non ci sono atteggiamenti possibili se non l’assoluta comprensione per il dolore dei genitori. Va però anche detto in generale che nessun cane, in quanto paziente morale nell’unità sociale/familiare, può essere considerato responsabile di qualsiasi suo atto, anche il più cruento, perché in ogni caso tutto ricade sulla corresponsabilità dei vari esseri umani che hanno, in maniera inconsapevole, creato i presupposti per una situazione che facilmente sfugge al controllo. Spesso da chi vende l’animale o guida l’adozione in modo inadeguato, a chi non sa gestire le relazioni interne al proprio gruppo interspecie, fino alla mancanza di prevenzione da parte delle autorità competenti nascono catene di errori che nei casi estremi possono trasformasi in drammi”.”

Comunicato stampa ricevuto da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

21 Commenti

  1. …e poi saremmo noi animalisti, i “violenti”! Alla faccia! Mi associo all’augurio dello staff e ti ricordo, LELLA, che esistono motori di ricerca tramite cui si può risalire addirittura al numero seriale del TUO pc.
    Saluti.

  2. Ci auguriamo che qualcuno ti riconosca e ti denunci, visto che hai commesso un reato penale.

  3. Il cane di una vicina ha azzannato mia nonna ad un polpaccio il giorno dopo si e’ preso una palata sul muso che glielo’ staccato e adesso come mi vede abbaia col culo ,figuriamoci se azzannava mia figlia ,questo cane va’ accoppato a suon di legnate !altro che adottare.

  4. P.P.S. Il tuo commento, Rocco, può dare adito a fraintendimenti. Nel leggerlo sembra che vi sia una punta di ironia. Inoltre viene poco dopo il commento di tale GIOVANNI. Ho tratto le mie somme. Ma, qualora mi fossi sbagliata, ti chiedo scusa. Le “saputelle”, generalmente non chiedono “scusa”. Io sì.
    Mi aspetto le TUE scuse, ora.

  5. P.S. “Saputella” dillo a tua madre. Grazie.

  6. Ma che codina di paglia, Rocchetto! 😀
    Ti mancano le surrenali, per caso?

  7. Sono esattamente d’accordo con il discorso di Massimo, pienamente.

    http://www.change.org/p/tutti-no-alla-soppressione-di-bobby-il-pastore-tedesco-di-roma?utm_campaign=friend_inviter_chat&utm_medium=facebook&utm_source=share_petition&utm_term=permissions_dialog_true&share_id=uncSNlNhSR

    Troppo facile ammazzare il cane adesso, dispiace tantissimo per la piccola che era innocente e ora non c’è più e non sarebbe mai successo quel che è successo se chi di dovere non avesse detenuto l’animale in quelle condizioni e lasciato incustodita la bimba.

    Mi dispiace veramente per lei, per gli errori dei grandi ci rimettono sempre i più piccoli.
    A che prò detenere un cane in quelle condizioni?
    Perchè tanta incoscienza?

  8. Infatti,è quell’educazione che manca alla base,la stessa cosa che è mancata con l’orsa Daniza.L’animale che deve servire all’uomo e non invece come elemento della natura;quando qualcosa và nel modo non previsto dall’uomo,l’animale si deve sopprimere come se la natura l’ha creata l’uomo.Noi ci troviamo con i problemi ambientali di oggi proprio per questo motivo,riusciremo ad uscire da questo corto circuito?

    PS:Cmq troll,rombie e animaletti vari sono ben venuti!

  9. “Troll a cena” (Elisabetta Lelli), ti sbagli saputella del blog non sono un provocatore e se
    poi riferendoti a Francesco parli del Santo Padre fai male a farlo senza cognizione di causa; se ti riferisci, invece,
    a San Francesco, oltre che protettore di tutti noi, è il protettore
    degli animali e quindi del cane che qualcuno (ma mi auguro di ) vuol abbattere.

  10. Allora dovremmo “abbattere” tutti gli omicidi invece di garantirgli pure …un lavoro quando escono di galera…non ci sono cani cattivi ma solo cattivi “padroni”.

  11. Anche il mio commento è indirizzato a GIOVANNI e a chi la pensa come lui..

  12. Hey, amici, abbiamo un troll a cena? Rocco, Giovanni… Fra poco si chiamerà Francesco, poi Arturo e magari Rosetta. 😀

  13. Te lo potevi risparmiare il tuo commento.Allora quante persone si dovrebbero ammazzare che uccidono sia animali che persone e bambini..IL CANE NON VA SOPPRESSO….

  14. Articolo pieno di buon senso, sono sicuro che i genitori della bambina, al di là dell’immane
    tragedia hanno capito.

  15. secondo noi vanno educate le persone a non chiudere i cani nei serragli per anni e a non lasciare bambini incustoditi. facile dare la colpa al cane. un ottimo capro espiatorio.

  16. A GIOVANNI.

    Hai collegato le sinapsi prima di scrivere e poi pubblicare l’immane stronzata che hai scritto?

  17. Secondo me quel cane va abbattuto. Non c’è nessun bisogno di correre altri rischi.

  18. La vita a volte si concretizza in un attimo,può essere un bene o un male,la saldezza dell’uomo si vede in questi momenti difficili. Certo nessuno vorrebbe vivere di questi momenti ma cmq bisogna cercare di capirli pure con grande sofferenza.

  19. Certamente mi unisco alla lega del cane. Il cane non va soppresso.Allora affliggere lo stesso a chi uccide animali..

  20. Un affettuoso GRAZIE alla signora Rosati e ai volontari della Lega del Cane nella speranza che la richiesta venga accolta.

    Ancora le mie più sincere condoglianze alla famiglia della bimba deceduta.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.