Home / Cronaca / Lega del Cane: “È ora di regolamentare le mostre mercato di animali vivi”

Lega del Cane: “È ora di regolamentare le mostre mercato di animali vivi”

“Da una lato una tangibile solidarietà della maggioranza del pubblico presente. Dall’altro il rammarico e lo sdegno che in Italia non esista una normativa che vieti le cosiddette mostre/mercato di animali vivi .

E’ questo il bilancio della pacifica manifestazione organizzata dalla sezione di Valenzano della Lega Nazionale per la Difesa del Cane in occasione dell’edizione numero 78 della Fiera del Levante a Bari. Per la prima volta nella storia della Fiera, oltre ai consueti stand, è stata inserita Pet home, un’orribile esposizione di animali vivi.

E proprio verso questo vergognoso mercimonio di piccole, innocenti vite che si erano mobilitati i volontari della LNDC che sono arrivati sul posto sfoggiando T – shirt con scritte che invitavano alla riflessione: “La vita non si compera”, “Gli animali non sono merce”, “La vita non è in vendita”. Volontari che al loro ingresso nel padiglione dove si trovava la Pet home sono rimasti esterrefatti davanti a un raccapricciante spettacolo: cuccioli, apparentemente di età inferiore a quella prescritta dalla legge ma “coperti” da certificati inoppugnabili, chiusi in teche di vetro senza alcuna ventilazione, coniglietti, cavie, criceti e altri piccoli animali ammassati in gabbie minuscole. Il tutto sotto gli occhi allibiti del pubblico che si è affrettato a sottolineare quanto fosse scandalosa la situazione ai volontari che hanno reagito prontamente con segnalazioni alla stampa, all’Asl, al Corpo Forestale.

Ma soltanto dopo l’intervento delle Guardie Zoofile della Lega del Cane i “reclusi” sono stati spostati dalle teche di vetro in piccoli recinti ma comunque in condizioni di forte disagio, in mezzo al frastuono, alla confusione, e costretti a sopportare una temperatura tanto elevata da risultare insopportabile.

“Dato che ci veniva ripetuto che tutto era a norma abbiamo invitato esponenti di altre associazioni presenti sul territorio per far sentire pubblicamente il nostro e loro dissenso. E abbiamo preteso l’intervento di un veterinario dell’Ente Fiera, che una volta arrivato sul posto dopo aver preso in braccio un cucciolo ha affermato che tutti godevano di ottima salute invitandoci a smetterla di dar fastidio.” – racconta Antonella Gerbi, vicepresidente della sezione LNDC di Valenzano.

“L’azione dei volontari è comunque riuscita a far andare in fumo molte vendite anche se il problema di non avere una legge che vieti questo tipo di scempi rimane una ferita aperta. La nostra Associazione comunque non si fermerà né nell’opera di sensibilizzazione della gente né nel continuare a richiedere una normativa degna di un Paese civile.”

Comunicato stampa ricevuto da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Onestamente devo ammettere che hai ragione Marilena, la maggiorparte di questi veterinari sono davvero dei vili mercenari.
    Ce ne sono anche di bravi tra questi, per carità, ma sono votati unicamente all’adorazione del dio danaro.

    Dovrebbero esserci leggi più chiare che permettano risoluzioni immediate (in generale), ma come dici tu noi siamo la patria delle regole…disattese ed ignorate.

    A buon intenditor…

    P.S.: A scanso di equivoci in riferimento a quanto detto, parlo per esperienza e testimonianze dirette.

  2. I veterinari nel novantanove per cento dei casi sono veterinari per soldi e degli animali gliene frega poco o niente, quanto alla regolamentazione sull’esposizione di animali vivi forse vi si arriverà ma quasi sicuramente le regole saranno disattese perchè questo paese è la patria delle regole ma è anche la patria del menefreghismo soprattutto quando si tratta di animali.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.