Home / Addii / [VIDEO] Ancora “crudele Spagna”: è cominciato l’orrore delle “becerradas”

[VIDEO] Ancora “crudele Spagna”: è cominciato l’orrore delle “becerradas”

Non si è ancora spenta l’eco della brutale esecuzione di Elegido durante il Toro de la Vega, tenutosi la scorsa settimana, che la Spagna torna nell’occhio del ciclone con le “becerradas” che si terranno in varie città soprattutto nell’area di Valencia.

Da oggi e per qualche giorno, chiunque voglia “vivere il brivido” di essere un matador per un giorno potrà scendere nella locale Plaza de Toros e massacrare, in corrida, torelli di uno, massimo due anni di età.

Le brutali celebrazioni sono già cominciate, come riportato sulla pagina Facebook del PACMA, il Partito Animalista Spagnolo: i giovani assassini mostrano, trionfanti, le orecchie mozzate dei torelli. Altri sono immortalati in fotografie che li mostrano intenti a trafiggere gli animali, giovanissimi esemplari terrorizzati e nient’affatto aggressivi.

Il PACMA aveva manifestato contro questa barbara usanza lo scorso 13 settembre, recandosi proprio ad Algemesi, una delle città che più si vantano di tenere viva quella che definiscono una “tradizione”.

Sempre nella provincia valeriana, ad Alzira, il sindaco Vicent Garcia Mont ha definito la becerradas “fiestas intoccabili” vantandosi della qualità delle giovenche del posto e dei soldi comunali stanziati per le corride (circa 40,000 euro).

Anche nelle città di Guadarrama e Algemesi le corride coi torelli stanno tenendo banco proprio in queste ore: nel più totale disprezzo di una sensibilità sempre più crescente per i diritti animali, sono numerosi i cittadini che – sovvenzionati pubblicamente – scendono nell’arena per torturare i bovini.

Algemesi, in particolare, mette i tori a disposizione dei “novilleros”, giovanissimi matador che stanno facendo carriera nella plaza de toros. Qui, le corride avranno luogo da oggi fino al prossimo 30 settembre, rigorosamente di notte: le becerradas di Algemesi sono ritenute tra le usanze più vergognose e crudeli dell’intera Spagna, soprattutto per l’età (un anno) e il temperamento (docile) dei tori convolti.

Secondo la pagina Facebook di Spanish Animals Defenders, le persone coinvolte in questo barbaro massacro sono spesso sotto l’influenza dell’alcool: si tratta di membri del pubblico che possono scendere liberamente nell’arena e accanirsi contro gli animali, colpendo con spade e banderillas “questi innocenti, indissi cuccioli che non hanno la minima comprensione del perché la loro vita venga strappata via tanto crudelmente nel corso di aggressioni così terribili”. Letteralmente chiunque può partecipare al massacro.

Nelle foto: momenti delle becerradas (dalle pagine Facebook di PACMA e SAD).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Mi domando se con tutta la crisi che c’è in Spagna si possono spendere ingenti quantità di denaro per fare questi sacrifici animali che altro non sono che brutali esecuzioni.
    L’isteria di massa, l’alcol e la droga, la morte di animali docili brutalmente uccisi senza nessuna ragione, in tenera età pergiunta.

    Vite buttate le vostre.

  2. Non andiamo PIU’ in spagna in vacanza! Boicottiamo questo paese che pur essendo in Europa vanta una moltitudine di “tradizioni” orribili e crudeli e oltretutto le istituzioni di questo paese continuano a difenderne il “valore”:

  3. siete dei veri bastardi ,esseri indegni di vivere ,anzi auguro a voi ed ai vostri figli la peggior sorte

  4. MALEDETTI!!!! MI FANNO SCHIFO!!!!!!!POVERE ANIME INNOCENTI….BASTARDI!!!!

  5. VI RITENETE UN POPOLO CIVILE???….
    FATE VERAMENTE SCHIFO…NON AVETE IL RISPETTO PER UNA VITA….LA UCCIDETE SENZA NESSUN MOTIVO…PER IL SEMPLICE GUSTO DI UCCIDERE….
    CHIUNQUE UCCIDE UN ESSERE VIVENTE MERITA….DI MORIRE DI ATROCI DOLORI…..
    VE LO AUGURO CON TUTTO IL CUORE……CREPATE MALEDETTI….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.