Home / Addii / [BREAKING NEWS] Toro de la Vega: Elegido costretto a combattere con una lama nelle viscere

[BREAKING NEWS] Toro de la Vega: Elegido costretto a combattere con una lama nelle viscere

Sono immagini inedite di cui la municipalità di Tordesillas ha cercato in ogni modo di evitare la diffusione, quelle rilasciate in esclusiva dal PACMA, il Partito Animalista Spagnolo. A poco più di ventiquattr’ore dalla morte del toro Elegido durante il barbaro torneo annuale del Toro de la Vega, si scopre che l’animale è stato soggetto ad atroci torture prima dell’uccisione, probabilmente messe in atto per ridurre considerevolmente la sua capacità di combattere ed essere quindi reattivo alle aggressioni dei lancieros.

In particolare, nelle fotografie pubblicate in questi minuti sul sito ufficiale del PACMA, e che riportiamo in questo articolo, si nota che Elegido è stato costretto a combattere con quella che gli attivisti descrivono come “una lama di 40 cm piantata nelle budella”. Si tratterebbe della punta spezzata di una lancia: le immagini mostrano persino lo zampillo di sangue che usciva dalla ferita. Per dovere di cronaca, specifichiamo che anche la coccarda rossa visibile sulla groppa dell’animale è piantata con una lama che gli recide i nervi del collo, come avviene nelle corride tradizionali.

Le foto sono state scattate da alcuni attivisti che si sono coraggiosamente infiltrati tra i lancieros a piedi e a cavallo che hanno assediato e torturato il toro.  Sottolineiamo che, per regolamento, durante il Toro de la Vega non sono autorizzate fotografie che immortalino la morte dell’animale – una precauzione, questa, che gli abitanti di Tordesillas hanno preso perché il mondo non vedesse l’altissimo grado di tortura cui viene sottoposta la loro vittima. La stessa municipalità cittadina, dopo essere venuta a conoscenza delle immagini che qui riportiamo, ha tentato di proibire che venissero rese pubbliche. Il PACMA ha invece violato la regola e le ha mostrate a tutti attraverso il proprio sito e i social network.

Il Toro de la Vega di quest’anno ha registrato una partecipazione sensibilmente minore rispetto alle scorse edizioni, ma le proteste prima dell’evento (tra tutte una manifestazione indetta dal PACMA che ha coinvolto 45,000 persone) e durante il torneo (una catena umana composta da duecento attivisti è stata infranta a brutto muso dai centoventi agenti della Guardia Civil impegnati a contrastare la sommossa, diversi sono stati i feriti tra i manifestanti e una ragazza ha subito gravi lesioni dopo essere stata colpita al volto da una sassaiola sferrata dai lancieros) sono state ferocissime.

Ora, le immagini che Tordesillas non aveva mai voluto mostrare vengono finalmente divulgate: Elegido, che è morto in tempi relativamente rapidi (Afligido e Volante, i due suoi predecessori delle edizioni 2011 e 2012, avevano dovuto patire un’agonia rispettivamente di 45 e 25 minuti) e non prima di avere incornato quattro persone, ha sopportato il dolore infernale di una punta di ferro conficcata nelle viscere per tutta la durata dell’assedio, subendo lesioni interne presumibilmente letali a prescindere dal colpo di grazia che ha messo fine alla sua vita.

Un resoconto più dettagliato di quanto accaduto ieri è stato pubblicato a questo link.

Nella foto: Elegido ferito a morte (fonte PACMA) e ormai deceduto (fonte Twitter).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

26 Commenti

  1. non solo immagino il vostro dolore. Lo sento mio. 🙁
    Un abbraccio fortissimo. Coraggio, tanto tanto coraggio.

  2. e noi te, elisabetta. oggi abbiamo scoperto che uno dei mici semi-randagi che accudivamo, che risultava scomparso da sabato, è stato ucciso da un’auto e il suo corpo gettato nell’immondizia. crediamo di non dover aggiungere nulla e che tu possa immaginare il nostro dolore.

  3. A Laura.
    Anch’io, Laura… Anch’io. Alle belle parole alterno una rabbia belluina, esattamente come accade a te.

    Agli amici A4A.
    Vi adoro.

  4. grazie di averlo ripubblicato 🙂

  5. E pensare che l’ho pubblicato anch’io… Sorry 🙂
    Un bacio a tutti voi, amici cari.

  6. Prego,purtroppo non posso seguire tutte le notizie ma cmq è un merito vostro l’assiduità delle notizie e su questo non c’è dubbio.E’ un video che ci tenevo a mettere perchè mi ricorda un pò la mia infanzia,purtroppo poi crescendo non saprai mai se potrai avere la fortuna vi rivedere un toro va vicino o addirittura avere una fattoria con gli animali come il signore nel video, per molti purtroppo resterà solo un mero sogno quindi avevo pensato che era un video cmq da vedere.Ad majora

  7. nessun bisogno di scusarsi massimo, ci tenevamo solo a dire con orgoglio che sappiamo bene chi è il buon fadjen 🙂

  8. I’m sorry,ma sono sicuro che molti vorrebbero avere un pezzo di terra con i propri animali 😉

  9. conosciamo bene fadjen, massimo, ne abbiamo parlato diverse volte 🙂 : http://www.all4animals.it/?s=fadjen

  10. Visto che è un tema importante volevo postare questo video che è davvero bello,dimostra come un toro può essere tranquillo come un cagniolino.E’ l’uomo che crea queste situazioni assurde per dimostrare la sua superiorità ma lo fà vighiaccamente perchè il combattimento col toro se avvenisse senza ferirlo gravemente, di toreri ne rimarrebbero ben pochi.Se alla base ci stà questa idea di superiorità vuol dire che la corrida è marcia alla base,l’uomo è il frutto della natura non potrà ma essere superiore perchè basta un terremoto o un meteorite per cambiaire la sua storia quindi seppelliamo queste pie illusioni.

  11. Laura, amica cara e compagna di “battaglie”, sono soltanto parole che si possono toccare, tanto le sento dentro di me, tangibili.
    Grazie anche a te, Johnny caro!
    E grazie a tutti gli altri, ma non perché vi piacciono le mie chiacchiere… Grazie perché siete preziosi. Tutti.

  12. raffaella dinicoli

    SI. ESPRIMERO LA. MIA. OPINIONE. CON. TONI. MODERATI. E. CIVILI
    MI. DOMANDO. PERCHE. NON. CHIEDETE. QUESTI. MALEDETTI. ASSASSINI DI. ESSRE. CIVILI , PERCHE. NOI. PERSONE. CIVILI. DOBBIAMO. SOPPORTARE. LA. BARBARIE. PER HE. UNIONE EUROPEA. CONTINUA. A. SOVVENZIONARE. QUESTI. ASSASSINI. PERCHE ????
    P S. IN. SPAGNA. TUTTE. LE. MALEDETTE. FIESTAS. SON. TORTURE
    E. MORTE. SCRIVIAMO. A. UNIONE. EUROPEA. FORZA. SVEGLIAMOCI
    NON. POSSIAMO. PIU. CHIUDERE. GLI. OCCHI
    LA. CODARDIA. AIUTA SEMPRE. GLI. ASSASSINI
    MAI. LA. VITTIMA

  13. Tutto il mio sostegno e penso di tutti qui agli amici spagnoli che combattono contro queste barbarie,…questo è un altro esempio che si è fatta un Europa solo dell’euro e non dei valori fondamentali che è un altro dei motivi perchè non stà funzionando.

  14. Sono davvero orrorizzata e il mio cuore piange e continuerà a piangere, già da quando ho saputo che ti hanno assassinato anche a te dolcissimo Elegido,ma sapere ora anche l’atroce e ulteriore calvario è proprio da mostri,da psicopatici.Ti voglio tanto bene Elegido,continueremo a lottare per vedere subito la totale abolizione di questa festa barbara e di tutte le altre migliaia di feste di sangue,la fine delle corride e la fine della tauromachia.La Spagna è un paese pieno di torture e di morte per quasi tutti gli animali,sopratutto i tori.I grandi poteri come il Governo,la chiesa cattolica e la famiglia reale sono tutti a favore delle corride ed è un vergogna!!!!! I fondi della comunità europea li danno per le corride,e atroce.Ora è arrivato il tempo di finire con questo atroce mattanza quotidiana.Patatone dolce Elegido ora corri insieme a tutti i tuoi fratelli e sorelle.Possa tu perdonarci,ma sappi che tanti umani vi amano con tutto il cuore,vi rispettano,vi difendono,tanti non vi mangiano e vivono in empatia con voi tutti.
    Condivido,e faccio girare a palla,e condivido anche sul mio gruppo contro le corride e le feste di sangue,ogni giorno una,ce ne sono migliaia.
    https://www.facebook.com/groups/Bastacorride/

  15. Elisabetta hai sempre belle parole. io invece orgogliosa di essere animale.in certi momenti divento una bestia e dico bestia non nel senso di animale ,carica d’odio e di sete di vendetta arriverei a soluzioni drastiche che io più che vendetta chiamerei giustizia

  16. Si prega di combattere da fuori della Spagna per abolisce già questa ingiustizia. Sono spagnolo.

  17. Mi vergogno di essere spagnolo

  18. Elisabetta, chapeau!
    Alexandra Gracias!

    Tutto questo è abominio e crudeltà insensata.
    BASTA!

  19. Siamo d’accordo con te Alexandra e siamo con voi.

  20. Vi prego a tutti gli italiani che combatiamo insieme per finire con questa inumanità!! Manifestazioni in tutto il mondo davanti il consolato spagnolo. Io sono di Barcellona e non possiamo più, non ci vogliono ascoltare… Perciò credo che dobbiamo essere uno e creare pressione, che si veda e si parli internazionalmente di el toro de la vega. Non vogliamo un’altro toro masacrato per Tordesillas.
    Elegido non si meritava questa morte… Invece merita che combatiamo per lui e per tanti altri. Ci sono un sacco di gruppi sul Facebook per fermari il toro de la vega se volete aiutare saremo ringraziati. In spagna si comincia a lavorare per il prossimo anno.

  21. povera gente…è proprio vuota dentro x fare questo!sono manipolati da chi gestisce il potere è un diversivo x scaricare le proprie frustrazioni (capro epiatorio)sveglia!!!e fadegli il Culo a chi autorizza questo…se proprio bisogna prendersela con qualcuno!

  22. che belle parole Elisabetta,ed è pura verità…………(.ma come diavolo si fa ad accanirsi contro una creatura così????) TRADIZIONI DI M@@@A (come poi anche da noi con i cavalli ecc ecc)…..che rabbia,ma tanta

  23. P.S. Gli animali sono DIGNITOSI.

  24. Gli animali non uccidono per divertimento, perché quel V* Comandamento non l’ascoltarono nelle Chiese, ma è nel loro cuore. Gli animali non rovinano il mondo, perché sono in naturale simbiosi ed armonia con il mondo.
    Gli animali sono creature semplici, essenziali; non si preoccupano di accumulare, ne’ di ostentare. Gli animali sono onesti; riconoscono gli amici e li amano, restando loro fedeli per sempre. Gli animali sono sinceri; non fingono d’essere altro da ciò che sono. Gli animali non hanno orologi, eppure sanno che ore sono, non hanno calendari, eppure sanno che è notte e che è giorno. Gli animali sanno discernere ciò che è giusto da ciò che non lo è, senza che qualcuno glielo abbia mai insegnato, Gli animali proteggono i loro simili ed anche i loro dissimili, perché non fanno distinzioni. Gli animali non studiano, non suonano alcuno strumento, non dipingono, non danzano. Eppure la loro arte di vi-ve-re è la più bella delle arti.
    E soprattutto gli animali non sono vili. Perché la viltà è prerogativa solamente umana.

    Perdonaci, Elegido. Se possibile.

  25. Stò pensando se stiamo nel medioevo oppure mi sbaglio?,ma dove andiamo con questi paesucoli e con questa gente?E’ un paese a livello di Libia.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.