Home / Cronaca / Orsa Daniza: parte la seconda diffida di LAV nei confronti della Provincia di Trento

Orsa Daniza: parte la seconda diffida di LAV nei confronti della Provincia di Trento

Negli scorsi giorni, LAV ha provveduto a depositare la sua seconda diffida nei confronti del Presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi. L’argomento, inevitabilmente, è la controversa ordinanza di cattura emessa nei confronti dell’orsa Daniza, che avrebbe scacciato un cercatore di funghi che si era nascosto per osservare i suoi cuccioli.

La nuova diffida è stata depositata presso la Procura di Trento e, per conoscenza, anche al Ministero dell’Ambiente: l’obiettivo è chiedere il ritiro immediato dell’ordinanza provinciale secondo la quale Daniza dovrà essere rinchiusa a vita per aver tenuto quello che la Provincia ritiene essere stato “un comportamento anomalo” – nonostante numerosi esperti ed etologi abbiano smentito questa tesi, ribadendo con fermezza che l’orsa non solo si sarebbe comportata in maniera naturale, ma avrebbe anche mostrato una grande capacità di autocontrollo nella sua reazione verso il cercatore di funghi.

Se Daniza venisse catturata, per lei si aprirebbero a vita i cancelli del recinto di Casteller, in provincia di Trento, e i suoi cuccioli sarebbero abbandonati a loro stessi col rischio di non sopravvivere. Anche questa tesi è stata confermata, tra gli altri, dal celebre etologo Roberto Marchesini.

Commenta Massimo Vitturi, responsabile LAV Caccia e Fauna Selvatica, “La LAV e la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica chiede di fermare la cattura di Daniza. Ci auguriamo che questa amara vicenda possa favorire, a tutti i livelli, una relazione davvero rispettosa con la fauna selvatica, patrimonio indisponibile dello Stato, protetta da norme nazionali e comunitarie ma troppo spesso oltraggiata come se fosse l’intrusa”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Ma la smettete di perseguitare questi poveri animali che avete costretto a vivere in uno spazio “protetto” quando i vostri padri ne hanno sterminato a centinaia fino quasi all’estinzione?

    Ma la smettete e vi iniziate ad occupare di cose serie invece di rompere i coglioni pure agli animali?

  2. sergio zanganelli

    Encomio alla LV che non molla. Mamma orsa e i suoi cuccioli devono vivere LIBERI nel LORO territorio

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.