Home / Cronaca / Isernia: imbraccia il fucile e spara a un cane, senza ragione. Denunciato

Isernia: imbraccia il fucile e spara a un cane, senza ragione. Denunciato

Un uomo di 30 anni è stato denunciato per aver tentato di uccidere un cane e per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose. È avvenuto a San Pietro Avellana, in provincia di Isernia, qualche notte fa, quando l’uomo ha imbracciato il fucile e ha esploso un colpo verso un cane, ferendolo.

Il rumore sordo dello sparo è stato udito da alcuni residenti che hanno immediatamente contattato i Carabinieri, dopo aver visto l’animale, forse randagio, allontanarsi terrorizzato zoppicando e sanguinando copiosamente.

I militari intervenuti sul posto hanno dapprima individuato alcune chiazze di sangue e il bossolo di una cartuccia calibro 22 sparata da una carabina, e successivamente l’autore della tentata uccisione: si tratta di un giovane del posto cui sono state subito sequestrate tutte le armi e le munizioni, regolarmente detenute.

Sono state svolte anche delle ricerche per individuare il cane ferito e provvedere alle sue cure, ma non è chiaro se abbiano portato al risultato sperato.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Speriamo che trovino il cane e che il balordo infame la paghi!

  2. Ma sì ormai anche qui siamo come negli USA: armi dappertutto con licenza e anche senza, perciò dai cacciatori ai bracconieri a questi figuri che appena hanno un’arma fra le mani non vedono l’ora di dimostrare il loro “coraggio” e naturalmente sempre verso chi non può difendersi. Povera creatura speriamo venga trovato e curato…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.