Home / Cronaca / Bergamo: chiesto divieto di detenzione animali per il killer di gatti. Il Comune: “No, aspettiamo il processo”

Bergamo: chiesto divieto di detenzione animali per il killer di gatti. Il Comune: “No, aspettiamo il processo”

Non ci sarà probabilmente alcuna ordinanza che vieterà al serial killer di gatti di Trescore Balnerario di detenere animali. Sono queste le ultime notizie che arrivano dalla cittadina bergamasca, dove il gruppo di minoranza “Viviamo Trescore”, preoccupato dal fatto che l’aguzzino continua imperterrito, nonostante le denunce, a cercare gatti da seviziare, ha chiesto un’interrogazione al sindaco per prendere immediati provvedimenti in proposito.

Il documento, redatto da tre consiglieri comunali, è stato inviato al primo cittadino Donatella Colombi e recita: “Il soggetto, in attesa di processo per i suddetti capi di accusa, in data 11 agosto 2014 si è presentato impassibile presso il gattile ENPA di Bergamo con l’intenzione di ottenere l’affidamento di altri gatti. Il giorno successivo, il soggetto medesimo si è presentato presso il gattile di Brivio (Lecco) e presso una grattar con la medesima intenzione. I sottoscritti invitano il sindaco a costituirsi parte civile al processo, ad emanare un’ordinanza di divieto di detenzione di animali d’affezione a favore del soggetto e a darne comunicazione urgente scritta ai sottoscritti”.

A rispondere alla missiva dei tre consiglieri è stato il vicesindaco Michele Zambelli, che ha incredibilmente rifiutato la proposta: “Prima di costituirci parte civile in un processo, questo deve essere avviato e per ora questo passo non è stato fatto, c’è solo un’accusa. L’ordinanza per vietargli di detenere dei gatti in casa ci sembra una misura che non servirebbe a nulla, visto quanto fatto dall’accusato e soprattutto visti anche i comportamenti tenuti anche dopo i domiciliari”.

È inevitabilmente in situazioni come queste che si percepiscono appieno tutte le lacune della legge italiana sul maltrattamento e l’uccisione di animali che, pur ritenendo questi reati punibili dal codice penale, non prevede per gli aguzzini nessun arresto e nessun fermo, neppure in flagranza di reato. Con risultati prevedibili.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

12 Commenti

  1. Ciao Marina, speriamo venga fatto proprio così!

  2. Ciao,
    credo che sia possibile per la polizia municipale e provinciale, intervenire con dei controlli in casa dei cittadini, soprattutto in presenza di ordinanze sindacali o specifici esposti. Quindi emettendo l’ordinanza, il sindaco può richiedere ai vigili dei controlli presso l’abitazione della persona soggetta all’ordinanza stessa, limitando la reiterazione del reato o quantomeno ostacolandola.

  3. Se pensiamo a un danilo restivo, angelo izzo, per citarne alcuni.. (maiuscole omesse volutamente) a cui è stato permesso di uccidere ancora.. o “semplicemente” a tutti i casi di stalking, che seppur denunciati, sono finiti con la morte delle vittime e i colpevoli in libertà.. allora figuriamoci come si può sperare in una giustizia che tuteli gli esseri più indifesi!!

  4. Quindi secondo l’assioma dell’amministrazione comunale, se uno è un assassino lo si deve lasciare ammazzare.
    Bella filosofia, complimenti.

    Io non lo so, ma questa storia mi sembra un bel mix di idiozia, menefreghismo e brutale ignoranza.

  5. Anche se abito in provincia di Vicenza ho scritto anch’io una mail al sindaco di Trescore perchè quando si tratta di animali le nostre istituzioni (che non si meritano la maiuscola) sono sempre latitanti quando non totalmente assenti quindi scriviamo in tanti forse qualcosa si muoverà.

  6. Grazie Marina!

  7. Ho scritto questa mail al sindaco. Se qualcuno fosse interessato…

    Mail Sindaco: sindaco@comune.trescore-balneario.bg.it

    Testo mail:
    “Buongiorno,
    ho appreso che il Consiglio Comunale e la Giunta del comune da lei presieduto, non ha provveduto a emanare l’ordinanza sindacale richiesta dai consiglieri di gruppo di minoranza “Viviamo Trescore”, in rapporto alla detenzione di altri animali dall’aguzzino che vive nel vostro paese.

    In quanto abitante di un paese a pochi chilometri da Trescore e felice padrona di gatti, sono rimasta allibita dalla vostra scelta che avrebbe dato un segnale forte riguardante una vicenda squallida e segnata da una crudeltà difficile da accettare. Una lettera aperta sul sito del comune è quantomeno inutile, vista la risonanza ottenuta dalla vicenda. Inoltre l’ordinanza, inviata alle associazioni preposte, avrebbe potuto impedire al soggetto in questione di richiedere altre piccole anime innocenti da torturare.

    Spero sinceramente in un vostro ripensamento”

  8. ciao Marina, il comunicato è molto vago – la sensazione è che sia stato emesso dopo questa querelle. Purtroppo non si può monitorare l’aguzzino dentro casa sua 🙁 Speriamo si prendano davvero provvedimenti concreti. Grazie mille per il link! 🙂

  9. Il sindaco di Trescore scrive questo sul sito del comune… Cmq scriverò una mail al sindaco per lamentarmi della decisione presa in consiglio, che comunque avrebbe dato un segnale…

    http://www.comune.trescore-balneario.bg.it/PortaleNet/portale/CadmoDriver_s_436985

    Ciao

  10. In America stava già in manicomio da un bel pò e ci sarebbe rimasto.

  11. sergio zanganelli

    Ma brutti buzzurri che cosa aspettano? Che sevizi altri animali? Possibile che la insensibilità di chi è preposto a far rispettare le leggi debba interferire in favore di questi luridi personaggi? Che al Sindaco incompetente e disumano gli venga la scabbia, mentre al fetente killer l sfiga sempiterna

  12. forse aspettano che ne uccida ancora,al momento si contano ancora sulle dite delle mani le sue vittime,troppo pochi per essere certi che sia lui ma proprio lui,ancora duo o tre “gatticidi” per toglierci il dubbio ci vogliono…….ma non riesco a capire se è più pazzo il killer o chi lo lascia andare in giro….complimenti

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.