Home / Addii / Mantova: gatto padronale sparisce da casa. Trovato decapitato poco lontano

Mantova: gatto padronale sparisce da casa. Trovato decapitato poco lontano

È stato ritrovato decapitato Nino, il micio tigrato bianco e grigio scomparso da casa a Suzzara, in provincia di Mantova.

L’animale, che risultava introvabile da qualche giorno, è stato ritrovato mutilato in un prato a poca distanza dall’abitazione che condivideva con la sua proprietaria.

La donna ha immediatamente sporto denuncia ai Carabinieri e segnalato quanto accaduto alle associazioni animaliste del posto. Al momento attuale, ogni ipotesi è vagliata: l’uccisione di Nino potrebbe rappresentare una intimidazione nei confronti della proprietaria, un’insegnante, oppure l’azione di un pazzo. In ogni caso, è indispensabile che i responsabili vengano individuati e fermati.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Se si bollano tutti come pazzi, allora lo siamo anche noi e la pazzia diventa la normalità, o la scusante per commettere queste aberrazioni.
    No, chi compie queste cose è solamente un sadico crudele fdp la cui vita vale meno di niente.
    Mi auguro che venga individuato e che molto presto cambino la legge, ma onestamente non credo né nella prima, tantomeno nella seconda purtroppo.

  2. che sia pazzo, è poco ma sicuro,e se la signora non ha avuto problemi di vicinato,visto gli ultimi periodi sarà meglio non lasciarla sola a se stessa…..e come sempre gli animali le donne e i bambini le solite vittime……

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.