Home / Addii / Roma: scegli il capretto che te lo sgozzo. Scoperto mattatoio clandestino

Roma: scegli il capretto che te lo sgozzo. Scoperto mattatoio clandestino

Un uomo di 72 anni è finito dei guai a causa dell’attività clandestina di macellazione che svolgeva all’interno del suo terreno agricolo a Roma, in zona San Paolo. Gli animali, per lo più caprette, venivano scelti vivi dai clienti e il titolare provvedeva poi al loro sgozzamento.

La scoperta è stata quasi fortuita: alcuni agenti del locale commissariato di Polizia si trovavano in zona per un normale controllo del territorio quando hanno notato due gruppi di persone intenti a macellare altrettanti capretti. Identificati, si trattava di quattro cittadini filippini, un cittadino rumeno e un italiano. Uno dei sei uomini era, peraltro, l’addetto alla vendita per conto del titolare 72enne e ha spiegato agli agenti che l’attività dell’azienda agricola prevedeva appunto che i clienti si scegliessero da soli l’animale da uccidere.

Nel dettaglio, l’anziano proprietario provvedeva a sgozzare l’animale per poi lasciare che fosse lo stesso cliente ad occuparsi dello smembramento. A terra rimanevano, senza la minima precauzione igienica, viscere e sangue delle bestiole uccise.

Il costo di ciascun capretto, pagato rigorosamente in nero, era di 140 euro.

Sul posto è stato immediatamente richiesto l’intervento del personale ASL per la tutela igienico-sanitaria degli “alimenti di origine animale” e, successivamente, di addetti alla rimozione della carne macellata.

Il 72enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

http://www.all4animals.it/?s=macello+clandestino: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

13 Commenti

  1. Si infatti Ele,è uno dei dilemmi dell’arte cioè il pittore con il dipinto manda un messaggio ma la gente continua a vedere la figura,è un limite umano!Io sono daccordo con una frase di Marcel Proust e cioè: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”,questo se ci pensi stà alla base di tutto, con questo puoi viaggiare anche in un piccolo giardino per anni e scoprire sempre cose nuove senza pagare il biglietto per giunta.

  2. Troppo buono, Massimo…
    Di certo è bello essere qui, uniti in qualcosa di veramente buono, l’amore verso gli animali che tanto ci insegnano, senza neppure dire una parola. Ci pensi? Quanti libri sono stati scritti? Quante parole sono state dette? Quanta arte è impressa su muri, tele, pellicole, spartiti? Eppure molti non si accorgono ancora che le cose più importanti (e buone), sono le meno manierate e le più silenti. Come quando guardi il cielo e ti ri-metti a sognare davvero.

    Un abbraccio… e tanti bacetti ai Minini ~~~<3
    Un abbraccio a tutti gli altri amici!

  3. No ma figurati,il mio voleva essere un contributo a Renzi di un semplice cittadino che non ci guadagna niente dalla politica.Pensateci perchè hanno messo un ragazzo a capo del governo?,io come cittadino faccio il tifo per il mio paese ma spero che il futuro sia migliore anche se è molto lontano; diciamo che la società di oggi è fatta a strati,c’è il vecchio ceto politico che ha sempre vissuto di soldi pubblici e li cerca ancora ma stà nelle retrovie poi c’è il nuovo ceto politico quello di adesso che cerca di fare qualcosa di buono e poi c’è la gente. Fra la gente ci stà la gente come noi che pensa che un gatto o un cane o un asino ha un valore enorme e che sono guardati un pò da “strani” dagli altri che pensano che l’obbiettivo assoluto della vita è avere il “posto” ma il politico che gli dava il “posto” se li ha già pappati tutti i denari e i posti e ora resta il “debito pubblico” che dobbiamo pagare noi tutti, neonati compresi,con quale soldi?,Manzoni risponderebbe:Ai posteri l’ardua risposta!

    PS:Tu Eli sei troppo brava quindi non ti devi scusare 😉

  4. Credevo che il tuo commento precedente fosse ironico, Massimo. Perdonami, ma non mi sento di dissentire con te, amico degli animali come me, su questioni politiche.
    Un abbraccio.
    E.

  5. No non credo che sia un dittatorino anzi credo che nello scadente ambiente politico sia più un bene che un male che ci sia Renzi oltretutto le alternative sarebbero davvero terribili.Il problema è fargli capire la realtà della situazione credo che gli possa servire.Magari lui fa presa sugli ander 35 però chi è più vecchio e conosce un pò di storia sà bene che l’abbiamo già sentito abbiamo 6 milioni di baionette,agli altri quelli si, veri papponi della politica, non gli stà bene Renzi solo che lo votano perchè l’alternativa sarebbe la Troika modello Grecia e per loro sarebbe ben peggio quindi va bene Renzi per ora,non sò se mi sono spiegato.

  6. Al dittatorino? Si potrebbe fare, Massimo. A costo di presentarci come Massimo Lobby, Elisabetta Lobby”, ecc. Altrimenti non ci si filerebbe.

  7. Incredibile cosa si deve vedere e sentire tutti i giorni, è qualcosa di mostruoso, in questo paese tutti fanno quello che gli pare e ci rimette sempre il più debole ed in questo caso i più innocenti.

    Ma che razza di gente schifosa esiste?

  8. Io vorrei sapere poi le pene che avranno e se gli stranieri saranno rispediti al mittente?Io manderei pure una mail a Renzi visto che dice che L’Italia ce la fa da sola e non ha bisogno delle lezioni degli altri.

  9. Come si fá ad esprimere un opinione su gente del genere, con toni moderati e civili ???? Impossibile….meglio che me ne stia zitto. Sia per quanto riguarda il proprietario, sia per i clienti di m…… !!!

  10. Cara Laura,
    purtroppo no. Non interviene nessuno. Sono privato, per lo più contadini, piccoli allevatori conosciuti e benvoluti da tutti. E non accade soltanto a Spinetoli, ma anche nei paesini limitrofi. Nessuno fa niente, no. E la Forestale, ad Ascoli Piceno, consta di pochissimi uomini operativi, perché gli altri sono stati messi a scribacchiare. Questo è quanto.

  11. Laura Spinetti

    Peccato che ne fanno soltanto una questione igenica sanitaria.volevo chiedere a Elisabetta.L.ma la forestale non interviene?

  12. P.S. Le richieste di uccisioni e le uccisioni riguardano polli, conigli, agnelli, maiali… non solo capretti.

  13. Nel mio paese, a Spinetoli (AP), tutto questo rientra nella normalità! Sono in moltissimi a scegliere l’animale da ammazzare per poi mangiarselo! Sono in moltissimi ad eseguire, a “concedere il favore” di fare il lavoro sporco su compenso! Nessuno dice niente. Io ci ho provato, sono stata derisa e mi sono presa insulti ed urli ed anche di peggio.
    Chiedono ed eseguono mamme, padri, contadini, vicini di casa… Dovrei denunciare quasi tutti gli abitanti di Spinetoli? Cosa dovrei fare? Io sono SOLA.
    Grazie…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.