Home / Addii / Arezzo: il canile della vergogna, tra cani morti e altri mangiati vivi dalle mosche

Arezzo: il canile della vergogna, tra cani morti e altri mangiati vivi dalle mosche

Almeno un cane dei dieci ritrovati nel canile lager scoperto a Capolona, in provincia di Arezzo, risultava già morto al momento dell’intervento delle autorità.

Nove animali, di cui tre cuccioli, erano invece ancora vivi, sebbene costretti a vivere in condizioni di grande incuria e sofferenza. È uno scenario scioccante quello cui si sono trovati di fronte qualche giorno fa i Carabinieri di Subbiano, intervenuti sul posto assieme ai volontari ENPA della sezione di Arezzo.

Raccontano i volontari presenti sul posto: “Uno dei cani adulti aveva il dorso mangiato dalle mosche. Lo stato della cute fa capire come l’animale fosse trascurato da tempo”.

I nove cani trovati ancora in vita erano ricusi all’interno di un recinto letteralmente costellato di deiezioni più o meno fresche: erano tutti ridotti a pelle e ossa e avevano a disposizione solamente un po’ di pane secco da mangiare, peraltro posizionato in una zona difficilmente raggiungibile per gli animali. Anche l’acqua era poca e lurida.

I cani sono stati trasferiti al canile di Arezzo per le prime cure di emergenza, mentre i Carabinieri hanno provveduto a denunciare i tre proprietari.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Si ma se la legge non è applicata, o insufficiente, si dovrebbe fare qualcosain merito.
    Io sono d’accordo con le denunce ma purtroppo non portano a niente!

  2. Ottimi Carabinieri,me ne aspetto altre a breve!

  3. sergio zanganelli

    Questa gentaglia sarà perseguitata dalla sfiga sempiterna che colpisce chiunque maltratti gli animali

  4. Accade in Italia. Mio Dio…!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.