Home / Cronaca / Isernia: il cinghiale trovato semi-strozzato dal laccio. Soccorso, è libero

Isernia: il cinghiale trovato semi-strozzato dal laccio. Soccorso, è libero

È stata liberata la femmina di cinghiale trovata sofferente ma ancora viva a Pozzilli, in provincia di Isernia, dopo essere rimasta intrappolata in un micidiale laccio cappio. La trappola, illegale, l’aveva stretta attorno alla gola e l’avrebbe certamente strangolata a morte se qualcuno non l’avesse aiutata.

Il bracconiere responsabile del fatto non è stato individuato ma, quantomeno, il cinghiale è stato soccorso dal Corpo Forestale dello Stato e liberato.

Secondo quanto pubblicato da MoliseNetwork, il territorio di Pozzilli è purtroppo da sempre caratterizzato da episodi di bracconaggio.

A Montenero Valcocchiara le autorità sono riuscite a individuare due anziani bracconieri della zona, che avevano disposto un altro laccio cappio su una passerella di legno. Il 79enne e il 67enne, entrambi residenti del posto, sono stati entrambi denunciati per tentato furto venatorio e concorso in maltrattamento di animali. Uno dei due era in possesso di regolare licenza di caccia.

Naturalmente, come legge prevede, non c’è stato fermo né arresto e i due sono a piede libero.

Foto: il cinghiale trovato intrappolato (fonte ANSA).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Da notare l’età dei due balordi criminali, che siano in via d’estinzione la maggiorparte di questi?

  2. Sì, sì lasciamoli liberi, liberi di proseguire i loro orribili crimini. L'”ingiustizia” italiana funziona alla grande quando si tratta di animali!

  3. Finché li lasciano a piede libero, ‘sti figuri continueranno bellamente a farsi i comodacci loro! A 79 anni e a quasi 70 anni… perché non si godono i nipotini, invece di agire come coglionazzi?!?

    Vorrei condividere con tutti gli amici un link. Leggete come “lavora” questa GGGente.

    http://www.cacciailcacciatore.org/info/danni.html
    ~
    Povera piccola cinghialina… E almeno lei è stata fortunata.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.