Home / Addii / [VIDEO] Pozzuoli: oltre 500 persone alla manifestazione per Spike, bruciato vivo

[VIDEO] Pozzuoli: oltre 500 persone alla manifestazione per Spike, bruciato vivo

È stata un successo la manifestazione in memoria di Spike, il cane brutalizzato e bruciato vivo a Pozzuoli da un 22enne di Rione Toiano. L’evento, di cui avevamo parlato già esaustivamente a questo link, è stato tenuto sabato scorso e ha visto la partecipazione di oltre 500 persone provenienti da tutta Italia.

I manifestanti, tra cui anziani, donne e bambini, si sono simbolicamente stretti attorno alla famiglia del cane ucciso brutalmente soltanto perché si era avvicinato alla cagnetta in calore di proprietà del suo aguzzino. Questi lo aveva dapprima percosso con un piccone e poi gli aveva dato fuoco di fronte ai suoi quattro figli piccoli.

I manifestanti si sono ritrovati nei pressi dell’aiuola dove la volontaria che per prima aveva notato Spike, ormai morente, aveva fatto tutto il possibile per aiutarlo.

Imponente è stato anche il dispiegamento di forze dell’ordine, nel timore di rappresaglie e tafferugli: erano circa una cinquantina i poliziotti, carabinieri e vigili urbani che hanno scortato i manifestanti e protetto l’abitazione dell’aguzzino, localizzata in via Seneca.

La Questura, peraltro, aveva imposto ai partecipanti all’evento numerosi divieti, tra cui quello – paradossale – di disturbare il killer. Tuttavia, pare che alcuni agenti del commissariato di polizia di Pozzuoli abbiano permesso ai manifestanti di vedere la cagna di proprietà dell’assassino, che sarebbe finalmente stata sottratta per essere affidata ad un altro residente del posto.

Le restrizione imposte dalla Questura sono state in parte (e comprensibilmente) disattese e insulti e invettive sono volati nei confronti dell’aguzzino di Spike. Era, d’altro canto, inevitabile.

Soddisfatto il Partito Animalista Europeo, organizzatore della manifestazione, che sottolinea come non vi sia stato alcun problema con le forze dell’ordine, cogliendo l’occasione per ringraziare attivisti e residenti, e rimanendo in attesa di una pena per una volta esemplare comminata al mostro.

Nella foto: Spike al momento del ritrovamento (archivio).

Di seguito, il video della manifestazione.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. E’ proprio vero che se le persone si uniscono possono fare tutto.
    Grazie!

    Una sola piccola nota:
    Ma era davvero necessario tutto quel dispiegamento di forze dell’ordine? (Che ringrazio per l’operato professionale e anche comprensivo che hanno dimostrato).

    Il mondo gira davvero al rovescio allora.

  2. Sì sono contenta anch’io, sia pur abitando molto lontano, della folta partecipazione, meno male che c’è tanta gente sensibile. Quanto alla questura direi che dovrebbe impiegare meglio il suo tempo e i suoi uomini che non dispiegare forze così imponenti per questa legittimissima manifestazione di protesta. Sono anche convinta che l’assassino non dovrà scontare nessuna pena e aggiungo meno male che la cagnetta gli è stata tolta, non così i ben quattro figli che si ritrovano un padre di tale fatta.

  3. Complimenti , sono con Voi ma bisognerebbe farlo anche per gli altri animali, !

  4. Meno male che stavolta in parecchi hanno partecipato alla manifestazione! Ero un po’ scettica al riguardo, invece è andata bene, mi pare. E auguriamoci che le cosiddette autorità ne tengano conto: qualcosa sta cambiando in meglio per gli animali! Anche Spike, ovunque si trovi, si starà rendendo conto che in tanti gli vogliono bene, che non tutti sono mostri come il delinquente che lo ha assassinato.

  5. A tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione G R A Z I E! e quello che dico sempre l’unione fa la forza…..andiamo avanti così

  6. Giusto, MARA. GRAZIE anche da parte mia!

  7. Brava, BARBARA! Ho avuto lo stesso pensiero riguardo Brambillina.
    Bellissima e dolcissima, la cucciola sequestrata alla MMMerda! Che viva felice e meno intimorita con un amico umano degno!
    Mi piace e strapiace questa compartecipazione! Forse sta arrivando quel giorno tanto agognato, in cui la vita di OGNUNO ha valore!
    Ah, dimenticavo, il “gigante buono” in fin di video… FANTASTICO!
    ~
    Spike, dolce cagnolino, possano la tua sofferenza e la tua iniqua morte unire sempre più persone che diano voce a chi non può parlare!
    Arrivederci, dolcezza di cane. Perdona gli umani… buoni.

  8. le forze dell’ordine è giusto che lo proteggano poverino,metti che gli fanno male…….andiamo proprio al contrario…..invece seriamente dico GRAZIE a tutte quelle persone intervenute è un bel gesto e anche segno che ci sono persone con buoni sentimenti,,,,,speriamo in futuro possiamo fare molto di più,avere risultati anche a termini di leggi……a proposito ma la Brambilla tanto amante degli animali dov’è??? c’è qualche cosa che possiamo fare per svegl…..informarla??

  9. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato in nome di Spike,e che possa riposare in pace.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.