Home / Cronaca / Inghilterra: lasciò morire un cucciolo perché impegnata a bere birra. Condannata

Inghilterra: lasciò morire un cucciolo perché impegnata a bere birra. Condannata

Una donna responsabile di aver lasciato morire un cucciolo di cane perché impegnata a bere birra con gli amici non potrà detenere animali per i prossimi dieci anni.

La notizia arriva da Birmingham, in Inghilterra, ed è stata riportata – tra gli altri – anche dal quotidiano Mirror.

Il cane, di cinque settimane e ormai senza vita, era stato trovato per la strada da una donna che aveva denunciato il fatto alla RSPCA, la Protezione Animali inglese. Un ispettore dell’associazione era poi riuscito a rintracciare la proprietaria dell’animale: era impegnata per l’appunto a bere con un gruppo di amici. Nella sua proprietà sono stati trovati in totale altri nove cuccioli di cane, tutti incroci di Staffordishire Terrier, uno dei quali è stato sottoposto ad eutanasia per via delle condizioni terribili in cui si presentava. Anche la mamma dei cuccioli, Lady, è stata trovata in condizioni di gravissima denutrizione.

La proprietaria, denunciata per maltrattamento di animali, si chiama Deanne Barrass e ha 32 anni: è stata ritenuta colpevole di aver causato sofferenza non necessaria ai suoi cani.

In corte, gli ispettori della RSPCA intervenuti hanno raccontato di aver trovato uno dei cuccioli ormai morto per strada, e che tutti i cani nell’abitazione della 32enne si presentavano “chiaramente denutriti, con ogni osso visibile, e in necessità di essere portati al più presto dal veterinario”.

La Barrass si è difesa così: “Io amo i miei animali. A mio avviso, Lady non era affatto malnutrita. Aveva avuto tanti cuccioli e a causa loro aveva perso peso, ma li nutriva comunque”.

In corte è stato reso noto che la donna ha un problema con l’alcol. Per i prossimi dieci anni non potrà più detenere animali. Resterà in libertà vigilata per dodici mesi e pagherà una sanzione di 100 sterline, 150 sterline di spese legali e 60 sterline per ogni vittima.

Nella foto: Deanne Barrass (fonte BirminghamMail).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Troppo poco… tra 10 anni questa sottosviluppata (sono d’accordo con Lombroso in casi come questi) avrà soltanto 42 anni… per quanti anni potrà maltrattare e far morire altre creature??? A vita!!! Mai più!!

  2. e questo sarebbe una pena giusta? Vergogna……in carcere x almeno 15 anni e una multa di 100’000.00 euro…….

  3. Già, fa spavento solo a guardarla una brutta faccia così! Mostro!

  4. cara elisabetta, stavamo pensando proprio la stessa cosa…

  5. La fisiognomica? In certi casi non è una “pseudo” scienza.
    Ma guarda che facciadiMMerda! Ha ragione Johnny! Bando a vita per una donnicciuola simile!

  6. 12 mesi? Pochissimo, ma almeno è segnalata e la libertà vigilata in questi paesi pare funzioni abbastanza bene.
    Il bando a 10 anni? Sarebbe giusto il bando a vita.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.