Home / Campagne / Firenze, mucca fuggita per la libertà: le autorità la vogliono morta, la gente no

Firenze, mucca fuggita per la libertà: le autorità la vogliono morta, la gente no

Gli agenti incaricati dal Comune di Vinci, in provincia di Firenze, di cercare la mucca fuggita qualche giorno fa hanno licenza di aprire il fuoco. La decisione di abbattere l’animale in cerca di libertà, tuttavia, non accoglie il consenso popolare e il web si sta ora mobilitando per fare il possibile perché al bovino venga concesso un diritto basico e primario come quello alla vita.

La storia della mucca di Vinci ricorda quello di Teresa, una sua “sorella” che qualche anno fa cercò di scappare alla morte gettandosi nello Stretto di Messina: dopo lunghe battaglie, trovò finalmente serenità in un santuario dove nessuno le farà mai del male.

La mucca toscana è scappata dall’allevamento nel quale era reclusa nella notte tra martedì e mercoledì scorso: si tratterebbe di un esemplare da latte. Secondo le autorità, la soppressione sarebbe necessaria perché l’animale “potrebbe caricare” ma, in realtà, non ha fatto del male a nessuno e sta solamente cercando di fare quello che qualunque essere senziente nella medesima situazione farebbe, ossia stare lontano da cerca di farle del male.

Su Twitter è partito il tweetstorm a colpi di #MuccaVinci, al quale vi invitiamo a partecipare.

Anche su Facebook è stato creato un evento apposito, finalizzato ad aggiornare sulla situazione e ad illustrare tutte le modalità utili a manifestare la propria solidarietà nei confronti dell’animale “ribelle”: lo trovate qui.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Ma che cosa stanno facendo?

    La mucca può caricare?
    Pare a me che qua gli unici che caricano sono gli in-caricati dal comune, le armi ovviamente.

    A che serve?
    No, dai seriamente, tornate alla realtà, per piacere dai.

    Vedete di prenderla viva e poi fatela andare a vivere in un’oasi, è chiaro che la libertà, o quanto meno una vita più dignitosa se l’è già guadagnata scappando.

    Chissà perchè poi sarà scappata…eh strano vè?

  2. purtroppo se qualcuno di noi non l acchiappa,finira’ piena di pallottole come altre situazioni del genere. uccidere per prevenire chissacosa, dicono loro? una mucca e’ un pericolo? maledetti la volete solo macellare .stop.ipocriti schizofrenici

  3. A noi forniscono solo la loro presenza, siamo contenti così 🙂

  4. L’ideale sarebbe che vada nell’Oasi di Teresa,io dico sempre dobbiamo molto a questi animali,ci forniscono il latte ,i formaggi e la carne per cui dovremmo almeno dimostrare un pò di gratitudine!

  5. OT – A TUTTI GLI AMICI.
    Qualcuno sa qualcosa di questa… roba?!?

    http://zoo-jeans.com/#top

    Ma siamo diventati veramente matti?!? $-$

  6. liberaaaaaaa

  7. Me l’immagino questo mansueto animale che carica degli “inermi” cittadini. Ma mi faccia il piacere, come diceva Totò,! La verità è che le istituzioni (qualsiasi esse siano) non vogliono rogne e quindi cosa c’è di più semplice che uccidere una creatura che non ha voce nè protettori importanti?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.