Home / Addii / Pozzuoli: cane bruciato vivo. I cittadini protesteranno sotto casa dell’aguzzino

Pozzuoli: cane bruciato vivo. I cittadini protesteranno sotto casa dell’aguzzino

È fissata per sabato 26 luglio la manifestazione di protesta contro la brutale uccisione del cane Spike, brutalizzato e dato alle fiamme alcuni giorni fa a Pozzuoli.

L’evento, organizzato dal Partito Animalista Europeo, avverrà sotto casa dell’aguzzino, un 22enne del posto: il giovane si era accanito contro Spike perché aveva osato entrare nella recinzione in cui deteneva la sua cagna in calore per accoppiarsi con lei. Il cane era stato dapprima brutalmente percosso con un oggetto contundente, forse un piccone o una vanga di taglio, che gli aveva provocato gravi ferite lacero-contuse, e poi cosparso di benzina e incendiato vivo di fronte a quattro bambini piccoli (i figli dell’aggressore).

Il PAE sottolinea che la cagna dell’aguzzino non è stata sottoposta a sequestro e chiede all’Amministrazione comunale di costituirsi parte civile, oltre che di prelevare immediatamente l’animale.

L’appuntamento per la manifestazione è per il prossimo sabato 26 luglio alle 17,00 nel rione Toiano di Pozzuoli, in provincia di Napoli.

È possibile seguire i dettagli e gli sviluppi dell’evento a questo link in Facebook.

Nel frattempo, sul web è stata creata anche una petizione che chiede di condannare l’aguzzino al massimo della pena: è possibile firmarla qui.

Foto: Spike poco dopo le sevizie (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Speriamo che in tantissimi partecipino a questa sacrosanta manifestazione!!!!!!!!!

  2. Il discorso è semplice, qua o si cambia e poi si applica letteralmente la legge (no interpretazioni please) o la gente tra poco inizierà a farsi giustizia da sola (e a questo punto visto il degrado in cui ci costringono a vivere questi pseudo-governanti, è diretta conseguenza).

    Arrestatelo e portatelo in galera!

    Questi miserabili devono stare in galera e ai lavori forzati!
    E’ inconcepibile che questo assassino infame possa girare impunito e libero di ricominciare a uccidere ancora!

    Basta!

  3. Petizione firmata!

  4. Pascal, a volte Firmiamo.it pare si pianti, poi riparte. Un consiglio: effettua il login, poi inserisci il titolo della petizione copiato ed incollato su “sfoglia”, alla sezione animali.
    Un abbraccio.

  5. in gallera a vita a questo criminale…..ecco cosa bisogna fare…

  6. non riesco a firmare la petizione

  7. Ma cosa aspettano a togliergli anche la sua cagnolina? Che ne ammazzi ancora? Io avevo letto che per non destar sospetti aveva abbandonato anche lei… Non posso esprimermi come vorrei su questo rifiuto umano… Se però si dovesse permettere di deridere i protestanti come aveva fatto uno schifoso che aveva ucciso il proprio cane solo perchè aveva fatto delle buche in giardino (qui in Piemonte) spero che qualcuno gli faccia tanto tanto male!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.