Home / Cronaca / Ancora una vittoria animalista in India: bandita l’importazione del crudele foie gras

Ancora una vittoria animalista in India: bandita l’importazione del crudele foie gras

L’India, Paese gigantesco e controverso, continua a muoversi a passo spedito nella direzione dei diritti animali: è notizia di questi giorni il bando all’importazione di foie gras. L’alimento, ancora considerato prelibato in molte culture ma risultato di una violenza aberrante nei confronti degli animali (avevamo dedicato un dossier all’argomento qui), non potrà più entrare in India da Paesi esteri perché derivante da pratiche brutali.

A riportare la notizia, già rilanciata dai principali organi di stampa di tutto il mondo, è stato il DGFT (Directorate General of Foreign Trade) in una nota ufficiale.

Estremamente soddisfatta l’associazione internazionale Animal Equality nella sua filiale indiana, che così commentava: “I ristoranti di lusso in India stanno spingendo la vendita di foie gras sui loro menu, è per questo motivo che abbiamo cercato il divieto”. E il divieto è stato ottenuto, anche se almeno per il momento non è chiaro se la produzione di fegato d’oca continuerà in “fabbriche di carne” interne al Paese.

Foto: la produzione di foie gras (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Sono felice di questa decisione, ma una cosa mi domando soltanto…ma c’è davvero gente che mangia questo schifo???

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.