Home / Appelli / Palermo: ragazzini cercano di bruciarla viva. Cagnolina salvata da OIPA

Palermo: ragazzini cercano di bruciarla viva. Cagnolina salvata da OIPA

È stata ribattezzata Pallina, la cagna salvata a Palermo dalle guardie OIPA dopo che alcuni ragazzini avevano cercato di bruciarla viva (due volte).

Racconta OIPA sul suo sito ufficiale: “Le strade non sono sempre sicure per gli animali: fiduciosi e in buona fede, possono essere traditi dalla pochezza d’animo e dalle frustrazioni irrisolte degli umani. Spesso anche dalla cattiveria dei bambini, talvolta così crudeli che non regge la scusante per la loro presunta ingenuità”.

L’associazione ribadisce che, troppo spesso, sono proprio giovanissimi i responsabili di brutali esecuzioni e orrende sevizie ai danni degli animali.

Nel caso di Pallina è andata proprio così: nella sola ultima settimana di giugno, la cagnetta è stata presa di mira per ben due volte da un gruppo di bambini che ha cercato di bruciarla viva nel quartiere Sperone di Palermo.

La prima volta, Pallina – che non ha animo di fare del male a nessuno e non osa ribellarsi – è stata riposta in un bidone e soltanto alcuni passanti sono riusciti a fermare il gruppetto che si accingeva ad accendere il fuoco.

La seconda volta, la cagna è stata assediata all’interno di una scuola dismessa e la stessa banda di piccoli aguzzini ha cercato di incendiare l’intera struttura. Nel terrore della fuga, peraltro, Pallina si è lacerata il ventre e – paradossalmente – quella è stata la sua salvezza.

Una volontaria della zona ha notato la cagna riversa a terra, che perdeva sangue dall’addome, e l’ha trasferita in canile. Qui si è proceduto ad una sommaria sutura della ferita, che quindi si è riaperta il giorno dopo. Al cane non era stata neppure somministrata una copertura antibiotica.

La volontaria, rendendosi conto della gravità della situazione, ha a quel punto contattato OIPA Palermo che ha preso in carico la cagna, l’ha trasferita nel proprio ambulatorio veterinario di fiducia, l’ha curata e le ha anche trovato uno stallo.

Pallina ha però bisogno di trovare casa rapidamente, perché lo stallo è realmente momentaneo.

Pallina è buonissima, e va d’accordo con tutti. È molto giovane (circa 2 anni), di taglia media (18 chili), ben educata, ubbidiente, bella, coccolona, non sporca in casa e già sterilizzata.

Chiunque volesse aiutare Pallina dandole una casa per sempre può fare riferimento alla pagina di OIPA dedicata a lei, raggiungibile cliccando qui.

Nella foto: Pallina (fonte OIPA).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

19 Commenti

  1. Cara Elisabetta, leggo solo ora. Grazie!! Un carissimo abbraccio anche a te!

  2. Gente schifosa la cui vita non vale nulla, purtroppo ci capitano sempre gli innocenti di mezzo (non parlo dei ragazzini, se così si possono ancora chiamare).

    Non hanno rispetto di niente, sono vuoti dentro.

  3. A GIOACCHINO (e a tutti gli altri amici).

    Sarebbe veramente il caso che il Ministero dell’Istruzione avviasse un progetto a brevissima scadenza per l’insegnamento, nelle scuole dell’obbligo (quanto meno), di materie di studio che includano informazioni riguardo gli Animali (non soltanto domestici), e l’Ambiente (compreso lo studio di leggi e normative nazionali, regionali, provinciali, ecc., con relativi aggiornamenti, di norme comportamentali generali e/o specifiche, ecc.).
    Sarebbe il caso, certo, ma questo è un Paese che va involvendo. Il degrado morale e civile pare sia LA regola comportamentale, molliccia e contemporaneamente ferrea. E cosa ci si può aspettare da tanto disgustoso lassismo?

    Per favore, vorreste gentilmente leggere sotto? Era il 7 2013 e LAV proponeva al Senato della Repubblica un Protocollo inerente il settore Educazione-Scuola.
    Qualcuno saprebbe informarmi sull’attuazione (o meno) di queste ottime intenzioni… cartacee? Grazie.

    http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/SENATO%20DELLA%20REPUBBLICA%20-%20Scuola.pdf

  4. hai proprio ragione Mari,questi sono solo futuri delinquenti e tutta per colpa dei genitori,perchè anche loro delinquenti,in quanto puoi anche non amare gli animali,però devi insegnare a tuo figlio il rispetto verso tutti gli esseri vivent

  5. e una vergogna! Ma che razza di genitori hanno questi ragazzi…………e una vergogna, nient altro

  6. sì, abbiamo ricevuto tutto via mail e condiviso privatamente. pessimo.

  7. A ROSANNA.

    Il brutto della vita è che non puoi uscirne vivo, più o meno come scriveva Gadda.
    Ma mi accontento, anche se scompaio e ricompaio (l’importante è poterle raccontare, le avventure/disavventure, il resto son solo chiacchiere).
    Intanto, di sentir dire che tutti i bambini sono “innocenti” ne ho piene le tasche. E ne ho piene le tasche di certi genitori che credo abbiano procreato con la stessa facilità con cui si incollano i bollini del supermercato per poter avere il servizio di piatti cinese… 🙁
    Un ennesimo esempio? Eccolo: http://www.mesopinions.com/petition/animaux/enfants-brulent-chaton-dijon/12453

    Un abbraccio stretto.
    E.

  8. Ciao Elisabetta, bentornata!!!!! Spero non vi siano problemi!. Per quanto riguarda questo fattaccio io mi chiedo perché la piccola non sia stata messa in sicurezza dopo il primo tentativo di ucciderla. Davvero vergognoso! Al di là di tutto, speriamo in bene per la cagnolina. E tante legnate a quei mostriciattoli orrendi e ai loro dementi genitori!

  9. A MARI.

    Genitori rape = Figli rape.
    Ma noi saremo sempre in prima linea per “loro” e per quelli che li amano incondizionatamente, Mari cara.
    Un bacio e un abbraccio.
    E.

  10. A BARBARA.
    Credo anch’io, Barbara…

  11. Ci sono. Un po’ latitante, ma ci sono e ci sarò sempre <3

  12. Ci sarà un motivo perché detesto i mocciosi umani…
    Cmq certa gente i figli dovrebbe averli di plastica che piangono solo quando gli togli il ciuccio dalla bocca…

  13. gentile Elisabetta qui penso che il vangelo abbia fallito prima con i genitori poi coi figli….e non credo che gesù direbbe più una frase così pericolosa…..ricambio con affetto il saluto…

  14. ci vorrebbe il patentino per fare i genitori…

  15. Se li avessi visti io mettere la cagnetta nel bidone non sarebbero tornati a casa tutti interi, a costo di una denuncia!
    Pallina è bellissima! Bambini ingenui un cavolo, si vede sin da piccoli di che pasta si è fatti: la scorsa settimana ero al parco il mio cagnolino zoppetto (paralisi da investimento quando era ancora in Romania… vivo per miracolo) e dei bambini di circa 4/5 anni l’hanno preso di mira e ci hanno seguito in bicicletta, prendendolo in giro per la sua camminata ed il suo aspetto; i genitori su una panchina lontana e questi 4 teppisti in erba che davano fastidio indisturbati (mi sono beccata un paio di insulti perchè li ho ripresi e ho detto loro di finirla). Ogni tanto mi fermavo e loro dietro, se soltanto avessero toccato con una ruota Oscar avrei dato il giro alla bici e a loro .. e poi aspettavo anche i genitori (non vi dico il genere…). Io a quell’eta gli animali li amavo già! Questi sono soltanto futuri delinquenti!

  16. a te elisabetta. siamo sempre qui che ti aspettiamo.

  17. “Sinite parvulos venire ad me.”… Lo direbbe ancora?
    ~~~
    Un bacio a ciascuno di voi, amici.
    E.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.