Home / Cronaca / Pozzuoli shock: cane ritrovato bruciato vivo, forse torturato (e poi investito)

Pozzuoli shock: cane ritrovato bruciato vivo, forse torturato (e poi investito)

Terribile ritrovamento a Pozzuoli, in provincia di Napoli, dove verso le 10 di questa mattina un cane di taglia medio-grande è stato ritrovato bruciato vivo, in gravi condizioni. A individuare e soccorrere l’animale è stata una volontaria del posto, Giulia, in quel momento impegnata in una passeggiata con i suoi cani nella zona periferica di Rione Toiano.

Abbiamo contattato direttamente Giulia per chiederle maggiori informazioni su quanto avvenuto: ci racconta che, quando lo ha visto, il cane si muoveva in stato di shock nei pressi di un’aiuola pubblica nell’indifferenza generale. Si è successivamente accasciato al sole ma ha risposto ai suoi comandi di quando l’ha invitato a spostarsi all’ombra, dove si è sdraiato di nuovo, esausto e disorientato. A questo punto, la ragazza lo ha immediatamente dissetato con dell’acqua.

L’attivista spiega che fin da subito è risultato evidente che il cane fosse rimasto vittima di sevizie orribili: sul corpo mostrava quelli che sembravano segni di morsi e ferite causate, presumibilmente, da un combattimento. In considerazione dell’aspetto fisico dell’animale, che ricorda quello di un molossoide, non stupirebbe scoprire che sia stato utilizzato nelle lotte illecite tra cani. Successivamente, qualcuno aveva tentato di dargli fuoco, colpendo prevalentemente testa e muso ma causando danni anche sul dorso.

“Un operatore ecologico che lavorava nella zona mi ha spiegato che, oltretutto, il cane era stato investito mentre vagava in stato di shock da un’automobile che non si era neppure fermata. Questo era accaduto all’incirca una mezz’ora prima che io arrivassi e potrebbe aver causato quella che sembra una frattura all’arto anteriore sinistro”. L’altra zampa anteriore, invece, risultava scarnificata mentre ad entrambe quelle posteriori sembrava fossero stati rimossi di fresco i polpastrelli, in maniera pressoché netta.

“Il muso risultava particolarmente colpito dal fuoco, gli occhi erano gonfi e chiusi ed erano evidenti anche ustioni sul naso e lesioni sulla lingua, non saprei dire se causate dalle fiamme o da che altro”, ci racconta ancora Giulia.

Al momento del ritrovamento, il cane non si lamentava perché comprensibilmente traumatizzato da quanto avvenuto ma risultava discretamente vigile e lucido. La volontaria ha immediatamente contattato i Vigili Urbani responsabili della zona per chiedere l’intervento dell’ASL.

“Devo dire che sono stati splendidi i due operatori ASL, che sono intervenuti nell’arco di mezz’ora. Persone gentilissime, che non hanno causato ulteriori stress al cane ma che, anzi, lo hanno depositato molto delicatamente all’interno del trasportino prima di portarlo via”.

L’animale si trova attualmente presso la clinica veterinaria pubblica dove il medico di turno si sta prendendo cura di lui. Al momento del soccorso da parte dell’ASL, ha trovato la forza di scodinzolare agli operatori.

“Sono una volontaria da molti anni e sono abituata a vedere scene cruente”, commenta la ragazza, precisando di non avere intenzione di lasciar cadere la vicenda nel dimenticatoio senza quantomeno una denuncia, “ma in vita mia non avevo mai assistito a nulla di simile”.

L’attivista spiega che i prossimi aggiornamenti sulle sue condizioni di salute, così come dettagli più precisi in merito alle lesioni sul suo corpo, si avranno nella mattinata di domani. Ci riserviamo quindi di ricontattare Giulia per avere ulteriori aggiornamenti quanto prima, in modo da pubblicarli.

La speranza, almeno per il momento, è che il cane riesca soprattutto a superare la notte. Se così fosse, ci sarà bisogno dell’aiuto e del supporto di tutti per restituirgli la salute e la dignità che merita.

AGGIORNAMENTI: IL CANE E’ PURTROPPO DECEDUTO. PER LEGGERE L’ARTICOLO E’ SUFFICIENTE CLICCARE QUI.

Nella foto: il cane al momento del ritrovamento da parte della volontaria (fonte Giulia D’Oriano su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Queste persone secondo me nn si rendono nemmeno conto di aver sbagliato… Infatti nn hanno il coraggio di dire il loro nome… Povero cane tu sei morto e il bastardo nn e stato punito… Che rabbiaa

  2. Maledetti.
    Non ci possono essere parole.

    Maledetti tutti gli indifferenti che erano lì, miserabili, maledetto chi l’ha investito con l’auto provandoci sicuramente gusto, maledetti tutti gli infami che fanno queste cose e soprattutti maledetti coloro che hanno il potere e non fanno nulla anzi sono collusi con questi vigliacchi tagliagole.

  3. Merde Umane! Merde e vigliacchi! povero amore! che che cavolo! prendetevela con qualcuno della vostra portata e vediamo se non vi fa un Culo così! bastardi! ma quale perdono! io li brucerei vivi!

  4. Che pena infinita… ma come si fa a far tanto male gratuitamente… e quel maledetto che l’ha anche investito! E questa è l’umanità? Per fortuna esistono persone meravigliose come questa bravissima volontaria! Per favore teneteci aggiornati sull’evoluzione della situazione…e su come poter aiutare questa creatura così sfortunata. Spero con tutto il cuore che si salvi e possa avere una vita degna di questo nome… forza piccolo!!

  5. Giulia sei stata meravigliosa e grandiosa.quella povera creatura ti deve la vita sperando con tutto il cuore che in barba a chi l ha ridotto così, sopravviva e torni a vivere felice. Se la denuncia è stata fatta bisogna vedere se in zona ci sn telecamere che hanno ripreso la scena…teneteci aggiornati vi prego

  6. manuela buselli

    Orrore i nfinito chi ha fatto questo va fermato e’ capace di tutto un pericolo anche per le persone spero si capisca e si gacciano indagini

  7. se dio li perdona è peggio di noi…..dicono che gli animalisti sono cattivi? credo sia giunto il momento di esserlo veramente,forse qui non si saprà mai chi ha ridotto questa creatura in condizioni così orribili ma se c’è gente del posto che sa è ora che si muova……IN GRUPPO SI OTTIENE SEMPRE QUALCHE COSA…..

  8. maledetti gente cosi non merita di vivere che Dio vi perdoni

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.