Home / Addii / [VIDEO] Singapore: 26 cani rinchiusi a morire. Il drammatico salvataggio

[VIDEO] Singapore: 26 cani rinchiusi a morire. Il drammatico salvataggio

È l’associazione Save Our Street Dogs di Singapore, gestita dalla dottoressa Siew Tuck Wah, medico veterinario, ad essersi presa carico di un grave caso di maltrattamento avvenuto qualche settimana fa.

Secondo quanto riportato dalla stessa dottoressa nella descrizione del video che riportiamo in chiusura di articolo, una donna che gestiva un canile con 62 gatti e 31 cani è scappata, abbandonando gli animali a sé stessi. Dopo un primo intervento, che ha portato alla gestione e all’adozione di tutti i gatti e di cinque dei cani, i 26 animali rimasti all’interno del rifugio erano tutti a rischio eutanasia.

È stato in quel momento che l’associazione SOSD è intervenuta, di fatto prendendo possesso del canile abbandonato e trasformandolo da luogo di morte a luogo di speranza.

Come potrete vedere nel video, nulla si è potuto fare per uno dei 26 cani ancora da soccorrere: gravemente malata, Mami è stata sfortunatamente soppressa per mettere fine alla sua sofferenza. Il momento in cui viene addormentata, all’interno del video, è tra i più commoventi che ci sia mai capitato di mostrare: la cagna è tenuta stretta dall’”animal communicator” dello staff, un ragazzo incaricato di “parlare” con gli animali e che si china su di lei per chiederle perdono. Le lacrime dell’esperto fanno da cornice agli ultimi istanti di vita di Mami che, a sua detta, era invece grata di aver finalmente ricevuto un po’ d’amore.

I venticinque cani sopravvissuti sono quasi tutti gravemente malati e non è detto che riusciranno a sopravvivere, soprattutto perché all’interno della struttura è in corso una epidemia di cimurro. Alcuni esemplari, poi, non riusciranno a trovare casa facilmente perché privi della benché minima socializzazione e quindi potenzialmente aggressivi.

Lo staff della dottoressa Wah, tuttavia, non molla e continua ostinatamente a lavorare per loro, per garantirgli un futuro diverso.

“Questa è la nostra storia”, commenta la dottoressa Wah. “Questa è la storia di 26 cani dati per morti. Questa è la storia di Mami, la piccola che è morta a causa del cimurro. Noi siamo un’associazione non profit che salva e dà in adozione i randagi di Singapore, nella speranza di un domani migliore”.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Che dire? Onore a queste eroiche persone! Sempre sempre troppo poche, ovunque nel mondo!

  2. non ho proprio voluto vederlo…….per poi non dover commentare con modo civile….risulterebbe difficile…….perché da una parte c’è la volontà delle persone che intervengono per salvarli(e quello andrebbe visto)ma dall’altra c’è l’indifferenza l’incuria, la cattiveria delle bestiole che hanno subito per tutta una vita….

  3. Addio Mami e dal Ponte proteggi tutti i tuoi compagni maltrattati, grazie alla Dottoressa che con grande umanità si occupa dei più “ultimi” di tutti.

  4. che uomini bastardi lapena di morte

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.